Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroPoliticaLavoro › «Burocrazia non può decidere destino aziende agricole»
Red 3 novembre 2018
Lo dichiarano i rappresentanti della Coldiretti Nord Sardegna, associazione di categoria che sostiene la battaglia della cooperativa Achantus di Olmedo, che da mesi non riceve i soldi per i lavori eseguiti in subappalto nella Sassari-Olbia
«Burocrazia non può decidere destino aziende agricole»


ALGHERO - «La burocrazia non può decidere il destino delle imprese. Non può mandare a casa trentadue persone, lasciando senza lavoro trentadue famiglie». Lo dichiarano i rappresentanti della Coldiretti Nord Sardegna, associazione di categoria che sostiene la battaglia della cooperativa Achantus di Olmedo, che da mesi non riceve i soldi per i lavori eseguiti in subappalto nella Sassari-Olbia.

La cooperativa, socia Coldiretti, dopo il sit-in dei giorni scorsi lungo il percorso della strada, dove si è occupata dei lavori di mitigazione ambientale, questa mattina (venerdì), ha occupato la sala consiliare del Comune di Olmedo [LEGGI]. «In questi anni difficili per le aziende agricole acuiti da un clima sempre più impazzito che passa da un estremo all’altro, la siccità dello scorso anno e le precipitazioni straordinarie accompagnate da tempeste di vento e grandine di quest’anno, diventa ancora più difficile da capire che a decidere i destini delle imprese agricole e delle persone in carne e ossa che ci lavorano sia la burocrazia», conclude la Coldiretti nord Sardegna.
Commenti
16/11/2018 video
Alghero: segnali positivi ed opportunità per lavoro ed impresa. Aperto oggi il nuovo centro in città, alla presenza del sindaco Mario Bruno e dell´assessore regionale al Lavoro Virginia Mura. Le immagini
17/11/2018
«Consapevolezza e condivisione. L´unità è la condizione essenziale per ridare fiducia e governare il cambiamento», ha dichiarato il presidente della Regione autonoma della Sardegna
16/11/2018
Il grande numero di domande presentate, l’urgenza di dare risposte rapide alle istanze e la necessità di estendere il Microcredito a tutti i soggetti non bancabili, non solo i disoccupati. In risposta a tali esigenze, è stata varata martedì, dalla Giunta regionale, una delibera che incrementa le risorse disponibili del Fondo
16/11/2018
Su 50 posti soltanto 32 lavoratori potranno accedere alla graduatoria a seguito della decisione dell´Aspal che ha imposto contratti di tipo privatistico in luogo di quelli di diritto pubblico che faranno perdere 18 assunzioni
16/11/2018
«Si eliminano le disparità. Maggioranza disunita su un tema prioritario per la Sardegna», sottolinea il consigliere regionale di Fratelli d´Italia, che è intervenuto sul nuovo inquadramento dei dipendenti Forestas
© 2000-2018 Mediatica sas