Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizieolbiaPoliticaRegione › La Maddalena: si punta al rilancio
Red 7 dicembre 2018
Il presidente della Regione autonoma della Sardegna Francesco Pigliaru ed il sindaco dell´isola Luca Montella hanno firmato un protocollo per la cooperazione su bonifiche e rilancio. Attesa la nomina del soggetto attuatore
La Maddalena: si punta al rilancio


LA MADDALENA - Formalizzata questa mattina (venerdì), a Villa Devoto, con un Protocollo d’intesa firmato dal commissario straordinario governativo, il presidente della Regione autonoma della Sardegna Francesco Pigliaru, e dal sindaco Luca Montella, l’attività di collaborazione tra la Regione ed il Comune de La Maddalena sulla bonifica ambientale e rigenerazione urbana dell’area, di rilevante interesse nazionale, dell'ex Arsenale militare. Inoltre, in quest’ottica è stato costituito, con apposita ordinanza, l’Ufficio del commissario, formato dai direttori generali e dai tecnici della Presidenza e degli Assessorati competenti per materia (Ambiente, Enti locali e Lavori pubblici) e da un dirigente tecnico del Comune de La Maddalena. Da subito operativo, consentirà di proseguire le attività di pianificazione in maniera coordinata ed unitaria, anche nelle more dell’individuazione del soggetto attuatore da parte del Governo. Infatti, è sempre viva l'esigenza che il Governo individui il soggetto chiamato a porre in essere gli indirizzi del commissario ed indispensabile, dunque, per dare piena operatività al processo di bonifica e riqualificazione.

«Sbloccare i cantieri di La Maddalena era per noi una priorità fin da principio e abbiamo messo tutto l’impegno per raggiungere l’obiettivo. È stato un percorso lungo e complesso - ha proseguito Pigliaru, riepilogando le tappe fondamentali del lavoro portato avanti in questi anni con i precedenti Governi nazionali - da cui abbiamo ottenuto i passaggi formali necessari e risorse importanti. Insieme al Comune, abbiamo fatto la nostra parte e continuiamo a farla, comprese le bonifiche nello spazio d’acqua davanti all’ex Arsenale, ma manca un tassello che non dipende da noi: il Governo deve ancora definire il soggetto attuatore, che come prevede la legge è necessario per mettere in sicurezza il sito e renderlo operativo dal punto di vista turistico e occupazionale. Chiediamo che questa decisione arrivi subito perché le risorse non possono restare ferme, devono trasformarsi in lavoro e prospettive di sviluppo per La Maddalena e per tutta la Sardegna - ha concluso il presidente regionale - abbiamo aspettato fin troppo e ora non vogliamo che si perda neanche più un giorno».

Il sindaco Montella ha ricordato che: «il recupero e la riconversione previsti col G8 erano la dovuta ricompensa per una parte della Sardegna che ha servito lo Stato per più di duecento anni - e sottolineato - l’impegno costante del Comune che, avendo seguito con la Regione tutta la vicenda, ha compiuto, prima del commissariamento, tutti i passi relativi alle bonifiche a mare della darsena interna. Dopo aver bandito la gara per 8milioni, adesso abbiamo l’aggiudicatario e già un cronoprogramma preciso per l’esecuzione dei lavori che inizieranno a brevissimo». All’incontro, ha partecipato anche il consigliere regionale Pierfranco Zanchetta, che ha sottolineato l’urgenza, per La Maddalena, riconosciuta dalla Giunta Pigliaru di preminente interesse regionale, di rapidi segnali di ripresa.

L’assessore regionale della Difesa dell’ambiente Donatella Spano ha rimarcato il gran lavoro compiuto finora: «Abbiamo avuto ragione a delegare al Comune la parte delle bonifiche dello specchio d’acqua interno. Per la parte esterna alla darsena, invece abbiamo affidato ad Arpas la caratterizzazione che è stata già conclusa e adesso procediamo a individuare la migliore tecnologia per la prosecuzione dei lavori». L’assessore regionale degli Enti locali Cristiano Erriu ha invece menzionato il percorso relativo alle opportunità di rilancio turistico: «con il Comune e il coinvolgimento del Parco e della Soprintendenza abbiamo valutato le ipotesi di rilancio, attraverso dei bandi, degli esistenti compendi dalle grandi potenzialità quali il Club Med e Punta Rossa a Caprera e il Faro di Razzoli. Sono azioni che, unitamente agli investimenti programmati, consentiranno all’Arcipelago di fare un deciso salto di qualità».

Nella foto: Luca Montella e Francesco Pigliaru
Commenti
17/12/2018 video
Programmazione territoriale, chiuso il progetto per la Rete metropolitana del nord Sardegna. «Idea vincente pensarsi come un´unica città», hanno dichiarato il presidente della Regione autonoma della sardegna Francesco Pigliaru e l´assessore regionale della Programmazione Raffaele Paci
© 2000-2018 Mediatica sas