Skin ADV
Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroPoliticaUrbanistica › Le opportunità del Piano centri storici di Alghero e Fertilia
Red 19 dicembre 2018
Lunedì l´adozione in Consiglio comunale del Piano particolareggiato del centro di antica formazione di Alghero e Fertilia. Le dichiarazioni dell´assessore comunale all´Urbanistica Alessandro Balzani
Le opportunità del Piano centri storici di Alghero e Fertilia


ALGHERO - Recupero, riqualificazione e conservazione che si armonizzano con sviluppo, miglioramento della qualità della vita e interventi di ricostruzione di aree degradate.Lo strumento urbanistico che adegua i centri storici di Alghero e Fertilia al Piano paesaggistico regionale ed alle opportunità fornite dalla normativa estende il perimetro del nucleo originario per includere parti omogenee al cosiddetto “Centro matrice”. «Un altro tassello importante per dotare la città degli strumenti urbanistici indispensabili alla crescita e allo sviluppo e preparare le condizioni necessarie al Piano urbanistico comunale», spiega l’assessore comunale all'Urbanistica Alessandro Balzani.

«A breve – aggiunge l'esponente della Giunta Bruno – arriva in aula il Piano di conservazione della bonifica per l’approvazione definitiva. Si tratta certamente di un importantissimo strumento tanto atteso, direi storico, per il rilancio dell’agro con investimenti e occupazione alla cui definizione abbiamo lavorato con il massimo impegno». Inoltre, è pronto per l’approdo in Commissione il Piano di utilizzo dei litorali. Lunedì, intanto, con l’adozione del Piano particolareggiato del centro storico e di Fertilia si è dato il via all'iter per l’approvazione definitiva. Il piano licenziato dall'Assemblea dovrà attendere ora i tempi di legge per le osservazioni e per l'ok da parte dell’Ufficio tutela del paesaggio.

Regole certe, chiare, non solo conservazione: lo strumento urbanistico di dettaglio contiene precise aperture all'utilizzo del patrimonio storico attraverso interventi di recupero connotati ad alta qualità urbana e finalizzati al mantenimento delle funzioni residenziali. Previsti nel piano i recuperi dei valori architettonici ed ambientali con opportunità di ricostruzione di nuovi corpi di fabbrica in luogo di interventi recenti incompatibili con il carattere originario dei centri storici. Uno strumento di programmazione quanto mai opportuno, che stabilisce regole chiare in un ambito che comprende la città storica (interno della cinta muraria estesa al mercato, le ville sul Lungomare) e le sotto-zona che comprende una fascia di tessuto otto-novecentesco a ridosso del centro storico fino all'estremità del porto.
Commenti
© 2000-2019 Mediatica sas