Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziecagliariPoliticaAeroporto › «Caos nei cieli sardi anche per gli atleti»
Red 26 dicembre 2018
«Disagi anche per le squadre isolane. Città di Sestu costretto a rinviare le partite per la mancanza di posti sugli aerei», attacca il vicepresidente della Commissione regionale Sport Edoardo Tocco
«Caos nei cieli sardi anche per gli atleti»


SESTU - «Sold out. I posti sugli aerei da e per la Sardegna diventano un miraggio sotto l’albero. La continuità territoriale va ancora in tilt per le festività di fine anno. Nessun posto disponibile per diversi giorni in concomitanza delle ricorrenze natalizie. Le difficoltà nel trovare un posto a bordo dei velivoli della continuità territoriale colpisce anche le squadre sportive isolane». La denuncia arriva dal consigliere regionale di Forza Italia Edoardo Tocco, vicepresidente della Commissione Sport, che ha presentato un’interrogazione urgente agli assessori dei Trasporti e dello sport.

«Il Città di Sestu è stato costretto a rinviare la partita contro il Petrarca Padova nel calcio a cinque per l’impossibilità di prenotazioni disponibili sulla tratta per Linate. Una situazione assurda e inconcepibile». Solo la disponibilità della squadra veneta ha determinato il rinvio della gara a febbraio 2019. L’emergenza potrebbe però ripetersi per la partita di Coppa Italia, in programma sabato 29 dicembre a Milano. Disagi che riguardano anche le altre compagini impegnate nei tornei nazionali.

«Troppo complicato arrivare in aereo nella Penisola – aggiunge Tocco – Un rebus anche per i biglietti di ritorno per gli scali sardi. Le società sportive che militano nei campionati nazionali sono le più penalizzate, in questo periodo dell’anno. La carenza dei voli è una piaga che colpisce ogni anno tantissimi sardi, nonostante le varie promesse, e che non ha permesso alle squadre isolane di programmare la stagione. La Regione dovrebbe sostenere le società sportive sarde che rappresentano i colori dei quattro mori non solo mediante dei contributi per abbattere i costi, ma anche mediante la disponibilità aggiuntiva di posti per le trasferte durante le festività».
Commenti
© 2000-2019 Mediatica sas