Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroTurismoSicurezza › Alghero: niente vetro e lattina al porto
Red 28 dicembre 2018
Il sindaco Mario Bruno ha firmato un´ordinanza che per domenica 30 e lunedì 31 dicembre, vieta il consumo itinerante, la somministrazione e la vendita per asporto di bevande in contenitori di vetro e lattine
Alghero: niente vetro e lattina al porto


ALGHERO - Tutto pronto per il lungo Cap d'Any di Alghero. Divieto di consumo itinerante di qualsiasi tipo di bevanda in contenitori di vetro e lattina, per motivi di tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica, domenica 30, dalle 18 alle 24 e lunedì 31 dicembre, dalle 18 e fino alle 7 del primo gennaio 2019, nelle vie Catalogna, Eleonora d’Arborea, La Marmora (nel tratto compreso tra Via Garibaldi e Via Vittorio Emanuele), Piazza Civica, Bastioni Magellano e Via Garibaldi.

Sono le aree interessate dagli spettacoli “La Fura dels Baus” domenica, nello Scalo Tarantiello, lo spettacolo pirotecnico ed il concerto di fine anno per il “Cap d’Any” il 31 dicembre, nell’area Porto Molo di sottoflutto-Banchina Dogana.

E' questo il fulcro dell'ordinanza firmata oggi (venerdì) dal sindaco di Alghero Mario Bruno. Il divieto riguarda anche tutti i titolari di pubblici esercizi di somministrazione di alimenti e bevande, gli operatori su area pubblica, i titolari di esercizi commerciali in sede fissa e di attività artigianali: per la somministrazione e la vendita per asporto su area pubblica di qualunque bevanda, anche analcolica, in lattine e contenitori di vetro, consentendone la vendita e la somministrazione per asporto esclusivamente in bicchieri di plastica o di carta.
Commenti
22/3/2019
In 4mila in piazza del Carmine a Cagliari per la 24esima Giornata della memoria e dell’impegno, in ricordo delle vittime innocenti delle mafie. Ieri mattina, studenti provenienti da tutta l’Isola hanno preso parte alla manifestazione regionale dell’iniziativa, voluta da Libera e realizzata in collaborazione con Sardegna solidale
© 2000-2019 Mediatica sas