Skin ADV
Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizieoristanoPoliticaSanità › Nughedu da battaglia a Regione e Areus
Red 2 gennaio 2019
Il sindaco di Nughedu Santa Vittoria Francesco Mura ricorre al Tar per annullare le delibere che hanno riorganizzato la rete ospedaliera sarda penalizzando l’Alto Oristanese e, in particolare, il Barigadu. Obiettivo: salvare il Pronto soccorso di Ghilarza
Nughedu da battaglia a Regione e Areus


NUGHEDU SANTA VITTORIA - Dalle parole ai fatti: il Comune di Nughedu Santa Vittoria ha presentato il ricorso al Tar della Sardegna contro gli atti della Regione e dell'Areus, che nel progetto di riforma della rete ospedaliera sarda hanno previsto la chiusura del Pronto soccorso di Ghilarza, con conseguente declassamento della sede a struttura destinata alle urgenze minori e ad una prima stabilizzazione del paziente. Una disputa legale annunciata in più occasioni pubbliche dal sindaco del piccolo paese del Barigadu Francesco Mura, per niente intimorito di avviare un contenzioso con la Regione autonoma della Sardegna per quella che giudica la madre di tutte le battaglie contro lo spopolamento del territorio «la garanzia dei servizi essenziali».

Mura ha dato mandato all’avvocato Piero Franceschi di istruire il ricorso che nello specifico chiede l’annullamento della delibera approvata dall’Esecutivo guidato dal presidente Francesco Pigliaru e della delibera dell’Azienda regionale dell'emergenza e urgenza della Sardegna. Atti ritenuti “Illegittimo” il primo e “pregiudizievole” il secondo, in quanto comportano «la chiusura della struttura di Chirurgia - si legge nel ricorso - decisiva per mantenere il Pronto soccorso del “Delogu”, la cui funzione è essenziale per l’utenza» di Nughedu e di diversi altri Comuni del Barigadu, che distano a 60chilometri dall’ospedale di Oristano e di Nuoro ed addirittura 80chilometri dal nosocomio di Bosa, contro gli attuali 16chilometri da Ghilarza.

«L’ospedale di Ghilarza vanta settori di specializzazione importanti quali Urologia, le Unità operative di Medicina, chirurgia generale, anestesia e rianimazione, il Pronto soccorso, il Laboratorio di analisi - prosegue il sindaco - non vi sono giustificazioni per sopprimere un tale patrimonio ponendo a rischio la salute dei cittadini della zona. Considerando che Nughedu non dispone neppure di un’ambulanza a disposizione, si dovrebbe attendere due ore per raggiungere il Pronto soccorso di Oristano». Il ricorso pone l’accento sulla peculiarità del Barigadu (piccolissimi Comuni montani collegati con viabilità tortuosa di antica concezione, affacciati sul vasto Lago Omodeo), elementi che la Regione non ha tenuto in debita considerazione violando le norme che impongono standard qualitativi che impongono di considerare le “zone disagiate” con un occhio di riguardo quando si tratta di garantire i servizi di urgenza ed emergenza. «Impugniamo la delibera della Regione perché, stante la situazione di disagio, la riorganizzazione avrebbe dovuto rafforzare il Pronto soccorso di Ghilarza non sopprimerlo», conclude Francesco Mura.
Commenti
19/6/2019
«Un passo avanti importante che rappresenta non solo un riconoscimento concreto per la Gallura, ma un successo per tutta la Sardegna». Così, l´assessore regionale della Programmazione Giuseppe Fasolino esprime soddisfazione per l’accreditamento della struttura gallurese
18/6/2019
Giornate della prevenzione e dello screening: gli operatori sanitari della Assl Sassari dialogano con i cittadini- Appuntamento giovedì 20 giugno a Tissi e giovedì 27 a Sennori con gli operatori dell’Unità operativa di Educazione sanitaria e promozione della salute per discutere di prevenzione, screening e corretti stili di vita
18/6/2019
«La risposta affermativa del mio Assessorato alla richiesta di accreditamento, da parte del Mater Olbia, non può che essere letta positivamente. Questo significa che le criticità rilevate in occasione della visita di aprile sono state superate e la struttura oggi soddisfa tutti i requisiti per iniziare a lavorare», commenta l’assessore regionale della Sanità
© 2000-2019 Mediatica sas