Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroCronacaSolidarietà › Dopo-Michela: lettera ai 7926 comuni d´Italia
A.S. 4 gennaio 2019
Il Presidente di Anci Sardegna, Emiliano Deiana, e il Sindaco di Alghero, Mario Bruno, hanno inviato una lettera ai comuni sardi, all’Anci nazionale e alle Anci regionali per contribuire al sostegno in favore dei figli di Michela Fiori, uccisa dal marito lo scorso 23 dicembre
Dopo-Michela: lettera ai 7926 comuni d´Italia


ALGHERO - Non conosce sosta il contributo per alimentare il fondo “Un futuro per i bambini di Michela”. A sostegno di quest’iniziativa, il Presidente di Anci Sardegna, Emiliano Deiana, e il Sindaco di Alghero, Mario Bruno, hanno inviato una lettera ai comuni sardi, all’Anci nazionale e alle Anci regionali per contribuire al sostegno in favore dei figli di Michela Fiori, uccisa dal marito lo scorso 23 dicembre (sono 7.926 i Comuni in Italia al 1 gennaio 2019, fonte: Tuttitalia).

«Carissimi, come saprete, la città di Alghero è stata colpita da un doloroso episodio a pochi giorni dal Natale: un tragico femminicidio ha scosso nel profondo tutta la comunità, che da subito ha voluto reagire per denunciare con forza, ancora una volta, quanto la questione delle donne vittima di violenza da parte di un uomo sia una battaglia culturale che deve riguardarci tutti», scrivono Deiana e Bruno. «Stringendosi intorno ai due bambini rimasti orfani della mamma Michela, la città intende farsi carico del loro futuro e lo testimonia ogni giorno, in modo forte, con crescente solidarietà tra i cittadini, istituzioni, imprese, associazioni».

«Una vicenda la cui eco – precisano Emiliano Deiana e Mario Bruno – ha superato i confini di Alghero: tante sono state le manifestazioni di partecipazione, provenienti da tutta Italia, di enti pubblici e privati, associazioni e semplici cittadini. Interpretando questi sentimenti, vorremmo coinvolgere tutti i Sindaci dell’Isola, ai quali ci rivolgiamo con un invito alla sensibilizzazione nei confronti dei rispettivi concittadini». «Chi vorrà, in tutta la Sardegna, potrà compiere un gesto, anche piccolo – sottolineano – per i bambini di Michela: non restituirà l’insostituibile amore materno, ma contribuirà ad assicurare loro un futuro di speranza».

«Il Comune di Alghero ha infatti promosso l’istituzione di un fondo con l’obiettivo di poter garantire strumenti atti ad assicurare loro continuità negli studi, nell’attività sociale, nell’avviamento al lavoro, nell’attività ricreativa. Un apposito Comitato di Garanzia – rimarcano – assumerà ogni iniziativa funzionale al perseguimento degli obbiettivi prefissati con l’istituzione del Fondo, la cui gestione verrà stabilita dal regolamento approvato dalla Giunta comunale, di cui si allega copia. Il fondo ha una dotazione di partenza garantita dal Comune di Alghero e dal Banco di Sardegna e i sostegni economici potranno confluire attraverso due modalità: erogazioni liberali, anche in contanti, e l’Adozione di Vicinanza, ovvero un’erogazione con cadenza fissa mensile».

Questi i dati del conto corrente: Intestatario: Comune di Alghero - IBAN IT87S0101584899000070688228 Causale: "Un futuro per i bambini di Michela".
12:06
Mercoledì, gli operatori antincendio della società Gsa hanno portato i dolci ai piccoli ricoverati nel reparto dell´Azienda ospedaliero universitaria di Sassari
18/4/2019
Sono Giovannino Monti, Angelo Gatti ed Andrea Corona i tre “bikers invasori” che, per beneficenza, hanno partecipato alla pacifica invasione solidale, denominata “Invaderemo L’Aquila”, svoltasi domenica
18/4/2019
Ieri, i finanzieri del Gruppo di Olbia si sono recati negli uffici del Vescovado di Tempio Pausania e hanno consegnato alla Caritas di Olbia oltre 7mila capi di abbigliamento sequestrati ad ottobre, nel corso di un controllo effettuato nei confronti di un esercizio commerciale del centro cittadino gestito da un pakistano
© 2000-2019 Mediatica sas