Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizieportotorresSportBasket › Gsd Porto Torres sfiora l´impresa col Cantù
M.P. 14 gennaio 2019
Il Gsd Key Estate Porto Torres sfiora l’impresa sul campo della capolista imbattuta UnipolSai Briantea84 Cantù, nell´ultima giornata di andata della Serie A di basket in carrozzina
Gsd Porto Torres sfiora l´impresa col Cantù


PORTO TORRES - Il Gsd Key Estate Porto Torres sfiora l’impresa sul campo della capolista imbattuta UnipolSai Briantea84 Cantù, nell'ultima giornata di andata della Serie A di basket in carrozzina. La squadra guidata da coach Lamine Sene ha ceduto al team lombardo per 68-72, al termine di una gara bella e combattuta per lunghi tratti. Qualche recriminazione, in casa Gsd per un primo quarto non brillante, ma il resto della gara ha fornito ottime indicazioni.

La contestuale vittoria di Giulianova e la sconfitta di Roma, fanno chiudere il girone di andata alla Key Estate al quarto posto. Le “magnifiche quattro” della Coppa Italia, dunque, saranno, in ordine di classifica, Cantù, S. Stefano, Giulianova e Porto Torres. Nel primo quarto Cantù tiene saldamente in mano le redini dell’incontro, mentre il Gsd non riesce a trovare la quadratura del cerchio. I padroni di casa trovano il vantaggio in doppia cifra a 4’ dalla prima sirena (13-3) e arrivano fino al +14, 19-5, quando mancano 49” dalla fine del periodo. I primi 10’ si chiudono poi con due liberi di Sargent, per il 19-7 canturino.

La Key Estate reagisce nella seconda frazione, sempre con capitan Sargent e Falchi. Il periodo si apre con un parziale biancoblù di 6-0, che vale il 13-19 a 7’17” dall’intervallo. La panchina canturina chiama immediato timeout ed al rientro in campo Raourahi mette a segno un tiro libero. Ma ora la Key Estate c’è e “tiene botta”. Si sbloccano anche Filipski e Bandura e si va negli spogliatoi per la pausa lunga sul 32-24 per la Briantea. Partenza lanciatissima della UnipolSai in avvio di terzo quarto. Sagar e, soprattutto, Berdun portano la propria squadra sul 40-24, a 8’25” dalla terza sirena. Filipski si carica il GSD sulle spalle e la gara, in certi momenti, diventa davvero entusiasmante. A 3’17” dal termine della frazione, la Key Estate è a -7, 42-49. Mosler e Bandura danno man forte a Filipski ed il GSD chiude il periodo perfettamente in partita, sul 49-53.

Botta e risposta tra le due squadre in avvio di ultimo quarto. La Key Estate ha l’opportunità di arrivare sul -2, ma non riesce a sfruttarla e subisce la reazione di Cantù. A 4’29” dall’ultima sirena i padroni di casa sono nuovamente sul +10, 65-55. Ma il match è tutt’altro che finito. Filipski è in trance agonistica e trascina i suoi, Mosler segna il -3, 68-71, a 38” dalla fine. Dall’altra parte Berdun sbaglia due tiri liberi, ne infila uno Carossino e per il GSD non rimane tempo.

Unipolsai Briantea84 Cantù’ – Gsd Key Estate Porto Torres 72-68 (19-7, 13-17, 21-25, 19-19)

Unipolsai Briantea84 Cantù’ (27/62, 3/5, 9/20 T.L.) – Berdun 14 (1/2, 3/5, 3/7 t.l.), Santorelli 10 (4/10, 2/5 t.l.), Papi 12 (6/10), Raourahi 5 (1/4, 3/6 t.l.), Geninazzi 8 (4/8), De Maggi 8 (4/11), Sagar 4 (2/8), Carossino 11 (5/9, 1/2 t.l.) Morato n.e., Perez. All. Bergna

Gsd Key Estate Porto Torres (22/46, 4/10, 12/24 T.L.) – Jimenez Gonzalez (0/2 da 2), Bandura 9 (4/7, 0/1, 1/1 t.l.), Puggioni 2 (1/6), Mosler 8 (4/8, 0/5 t.l.), Filipski 39 (10/20, 4/9, 7/10 t.l.), Falchi 4 (2/2, 0/2 t.l.), Canu n.e., Sargent 6 (1/2, 4/6 t.l.), Elia n.e. All. Sene
14/1/2019
Il derby algherese va ai giovani di coach Antonello Muroni, che accedono alla fase successiva per la conquista del titolo regionale Under 15 maschile
14/1/2019
Il club biancoblu completa la giornata di mercato con l’ingaggio dello swingman americano, alla sua prima esperienza in Italia
13/1/2019
Gli accertamenti eseguiti oggi hanno evidenziato la rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro di Scott Bamforth, che dovrà sottoporsi ad un intervento chirurgico in seguito al quale potrà iniziare il percorso di recupero
14/1/2019
Nato a Stringtown (Oklahoma), il 14 marzo del 1991, 188 centimetri per 90 chilogrammi, sarà una pedina fondamentale nella pattuglia biancoblu in questo momento importantissimo della stagione e con il gruppo senza l’infortunato Scott Bamforth
14/1/2019
Saranno complessivamente tre, da oggi a mercoledì, gli incontri per le due formazioni targate Gabetti impegnate nel campionato Open Uisp di pallacanestro maschile
© 2000-2019 Mediatica sas