Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizieportotorresCulturaManifestazioni › Alle Cumbessias ritorna Lu Fuggaroni di Sant’Antoni
Mariangela Pala 14 gennaio 2019
Il rito della benedizione ritorna con “Lu Fuggaroni di Sant’Antoni” nelle Cumbessias della basilica di San Gavino. Mercoledì alle 18 la cerimonia per il rinnovo dell’amicizia attorno al fuoco
Alle Cumbessias ritorna Lu Fuggaroni di Sant’Antoni


PORTO TORRES - Il rito della benedizione ritorna con “Lu Fuggaroni di Sant’Antoni” nelle Cumbessias della basilica di San Gavino. Mercoledì alle 18 la cerimonia per il rinnovo dell’amicizia attorno al fuoco, le degustazioni enogastronomiche per una festa antica e una tradizione ritrovata.

L'organizzazione è a cura del Gruppo Intragnas, in collaborazione con la parrocchia Santi Martiri Turritani insieme per celebrare la benedizione del fuoco. Una serata in allegria con vino, prelibatezze e la compagnia dei volontari dell’associazione Intragnas che da diversi anni va alla ricerca delle tradizioni che animavano la comunità, per poi riproporle cercando di mantenere intatti costumi e usanze dell’epoca.

Un modo per coinvolgere quante più persone attorno a una festa popolare che i portotorresi non mancavano di organizzare proprio in questo periodo, per ricordare la figura di Sant’Antonio Abate. Da millenni si usa nei paesi accendere i cosiddetti “focarazzi” o “ceppi” o “falò di Sant’Antonio”, che avevano una funzione purificatrice e fecondatrice, come tutti i fuochi che segnavano il passaggio dall’inverno alla imminente primavera.
19:06
Il Premio nazionale di letteratura e giornalismo, che torna al Teatro Civico dopo otto anni di assenza, verrà assegnato a Vanessa Roggieri per la prosa, Marella Giovannelli per la poesia e Giulia-Giornaliste della Sardegna per il giornalismo
9:08
Da tre anni, il gruppo AfrikAsiaAlghero si riunisce negli spazi di ResPublica (Distretto della creatività, ex caserma in Via Simon), ogni venerdì, come luogo di incontro e dialogo aperto a persone provenienti da Paesi e culture diverse. In programma venerdì e sabato la Festa di AfrikAsiAlghero ed “Il dono del fuoco”
30/12/2018
Sarà ricordata l’attività dei subacquei pescatori di corallo, che hanno frequentato dai primi anni cinquanta del secolo scorso i fondali del mare di Alghero e che hanno contribuito con il loro lavoro a far conoscere in tutto il mondo il corallo di Alghero
© 2000-2019 Mediatica sas