Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizieportotorresTurismoTurismo › Crociere: 30 scali nel 2019 a Porto Torres
Mariangela Pala 18 gennaio 2019
Trenta le toccate delle navi da crociera fino ad ora programmate nella prossima stagione turistica con un arrivo di circa 60mila passeggeri secondo il programma stilato dall’Autorità di sistema portuale
Crociere: 30 scali nel 2019 a Porto Torres


PORTO TORRES - Trenta le toccate delle navi da crociera fino ad ora programmate nella prossima stagione turistica nel porto turritano, secondo il programma stilato dall’Autorità di sistema portuale del Mare di Sardegna. «Il 2019 si annuncia come un anno di grande ripresa per le crociere con un calendario di almeno 30 scali e circa 60mila passeggeri che significa un incremento sette volte superiore al 2018 che contava poco più di 8 mila presenze». Il presidente della Port Authority , Massimo Deiana esprime soddisfazione per la risposta delle compagnie delle navi da crociera che hanno scelto il porto turritano con un ritorno della Costa Crociere dopo l’abbandono nel 2017.

Le navi Costa neoRiviera toccheranno il molo di ponente per ben dieci volte con il primo approdo previsto per il 3 giugno prossimo. Per tutte le altre compagnie, Pullmantur, Tui Cruises, Marella Cruises e Saga, la Adsp ha concordato l’approdo nel porto industriale Asi. La prima nave da crociera ad inaugurare la stagione sarà la Horizon della Pulllmantur, martedì 2 aprile alle 15: il traghetto proveniente da Malaga partirà alle 20 in direzione Civitavecchia. Circa duemila il numero dei passeggeri che viaggerà su ciascuna delle navi in arrivo a Porto Torres.

Sarà il Comune di Porto Torres a farsi carico dei servizi di informazione e accoglienza. «Verranno strutturate due postazioni con personale plurilingue: una nel sottobordo della nave, un'altra alla fermata cittadina del bus navetta delle compagnie. In quest’ultima sarà predisposto anche un punto ombra per i passeggeri che devono attendere il bus di ritorno verso la nave», ha spiegato Samuela Falchi presidente della commissione Turismo. Accanto agli stand informativi nel centro città saranno individuate delle aree a disposizione di quelle aziende che offrono servizi turistici - ncc, taxi, escursioni, nolo bici - le quali potranno fare richiesta di utilizzo del suolo pubblico.

La mattina nella parte bassa del Corso, dall'incrocio con via Mare sino all'incrocio con via Ponte Romano, ci sarà l'area mercato aperta dallo stand di promozione turistica di Porto Torres e dell'Asinara (piccole degustazioni enogastronomiche e intrattenimento del gruppo folk). Per questo specifico servizio (stand con gruppo folk) l'assessorato alla Cultura stanzierà appositi fondi per 9mila euro. E' in fase di valutazione l'allestimento di uno stand della Rete Metropolitana, in attesa di riscontro positivo da parte dei Comuni della Rete, con l'assicurazione di una loro presenza fissa a tutti gli sbarchi.

Quest'anno agli Uffici comunali competenti verrà richiesto di verificare che nell'area del Corso dedicata al mercatino siano concessi spazi esclusivamente a stand di artigianato sardo, operatori dell'ingegno e alimentari. Gli altri tipi di merceologie troveranno spazio in un'ulteriore area che dovrà essere individuata.
12:18
L´Assessorato regionale del Turismo, artigianato e commercio ha pubblicato sul sito internet istituzionale l´avviso per la richiesta di contributi in favore di manifestazioni di interesse turistico previsti dalla legge regionale 7/1955. I soggetti interessati devono presentare domanda entro le 13 di lunedì 18 marzo
© 2000-2019 Mediatica sas