Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziecagliariCronacaCronaca › Evasioni per 524mila euro nel Cagliaritano
Red 7 febbraio 2019
Nell’ambito dell’azione a contrasto dell’evasione fiscale, le Fiamme gialle di Sarroch hanno concluso due controlli fiscali nei confronti di due persone operanti nel territorio cagliaritano, il primo nei confronti di una società esercente l’attività di Bar e pubblici esercizi, il secondo nei confronti di un privato di Cagliari
Evasioni per 524mila euro nel Cagliaritano


CAGLIARI - Nell’ambito dell’azione a contrasto dell’evasione fiscale, le Fiamme gialle di Sarroch hanno concluso due controlli fiscali nei confronti di due persone operanti nel territorio cagliaritano, il primo nei confronti di una società esercente l’attività di Bar e pubblici esercizi, il secondo nei confronti di un privato di Cagliari. L’input per l’attività di controllo scaturisce da una preliminare attività di ricerca ed analisi delle diverse realtà economiche del territorio, che risultano aver concesso in locazione immobili o settori della propria attività, per riscontrare se i compensi percepiti in ragione dei canoni di affitto richiesti, abbiano trovato successivamente corrispondenza nelle previste dichiarazioni dei redditi.

I finanzieri hanno quindi raffrontato la documentazione acquisita all’atto del controllo con gli elementi estrapolati dalle banche dati in uso al Corpo, controllando le attività sul riscontro tra quanto indicato nei contratti di locazione registrati ed i valori indicati nelle dichiarazioni dei redditi ed Iva. Nel primo caso, il controllo fiscale effettuato nei confronti di un privato, i militari hanno accertato che quest’ultimo, per gli anni d’imposta dal 2014 al 2017, nonostante avesse regolarmente presentato le dichiarazioni dei redditi, aveva omesso di indicare ricavi derivanti dalla cessione temporanea di un locale commerciale di sua proprietà nell’hinterland cagliaritano utilizzato quale deposito di materiale, per un importo complessivo di 36mila euro, sottraendoli così al fisco.

Il secondo controllo ha permesso di appurare che per l’anno 2015, la società aveva omesso di indicare nella dichiarazione dei redditi regolarmente presentata, ricavi percepiti dalla cessione temporanea di un ramo d’azienda ad un’altra società operante nello stesso settore, per complessivi 25mila euro. L’ulteriore approfondimento della contabilità acquisita al controllo ha permesso di appurare che la società, una volta riacquisito lo stesso ramo d’azienda, ha operato per tutto il 2017 producendo ricavi per oltre 463mila euro, dichiarandoli esclusivamente ai fini Iva ed omettendo, quindi, di presentare le dichiarazioni ai fini delle Imposte dirette e dell’Irap configurandosi, pertanto, per lo stesso periodo d’imposta “evasore totale”. Inoltre, per le irregolarità riscontrate, l’impresa è stata segnalata all’Agenzia delle entrate di Cagliari per sottoporre a sequestro cautelativo i beni aziendali, a titolo di garanzia dei debiti verso l’Erario.
20/2/2019
L´omicida di Alghero invia trentatré righe al giornale, nelle quali non fa mai il nome di Michela e non parla dei suoi figli diventati orfani di entrambi i genitori e costretti a cambiare vita
16:24
Nell’ambito dei controlli coordinati e disposti dal Comando provinciale di Sassari nel settore del contrasto del lavoro nero ed irregolare, le Fiamme gialle del Gruppo di Olbia hanno avviato un controllo in un centro massaggi estetici orientali finalizzato, tra l’altro, al controllo sulla regolarità dei requisiti professionali ed autorizzatori
21/2/2019
I finanzieri hanno conseguentemente contestato all’interessato le specifiche sanzioni amministrative per ognuna delle istanza presentate, per un importo complessivo, al massimo, di 15.793euro, segnalandolo inoltre all’Inps
19:08
Le verifiche sul bonifico hanno portato all’identificazione degli inserzionisti, due 50enni della provincia di Milano, già noti alle Forze dell´ordine. Per loro è scattata la denuncia in stato di libertà all’Autorità giudiziaria competente per il reato di truffa
17:09
I Carabinieri della Compagnia di Isili, con i colleghi del Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro di Nuoro, nell’ambito dei predetti servizi, hanno effettuato dei controlli a carico di alcune aziende dedite al trasporto di merci per conto terzi, riscontrando diverse violazione penali ed amministrative
20/2/2019
Proseguono le azioni al contrasto dello spaccio e della diffusione di sostanze stupefacenti. Sequestrati 10grammi di hashish, 10,3grammi di marijuana e 0,43grammi di cocaina. Nove le persone segnalate alla Prefettura
© 2000-2019 Mediatica sas