Skin ADV
Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesassariPoliticaCultura › Nasce a Sassari Polo alta formazione interculturale
Red 21 febbraio 2019
2,8milioni di euro dalla Regione autonoma della Sardegna e dall´Arcidiocesi di Sassari per ristrutturare tre edifici ed avviare il progetto congiunto
Nasce a Sassari Polo alta formazione interculturale


SASSARI - Nasce in Sardegna un Polo di alta formazione scientifica, interculturale ed interreligiosa grazie all’intervento congiunto della Regione autonoma della Sardegna e l'Arcidiocesi di Sassari, che finanzieranno con 2,8milioni di euro la ristrutturazione di tre edifici nel centro storico di Sassari, caratterizzati da un alto valore sociale e culturale, luoghi simbolo della tradizione accademica della città: il Collegium Marianum, l’edificio ex Circolo Silvio Pellico ed il complesso immobiliare compreso fra Via Galilei e Via Alghero, adibito ad attività formative e sportive dalla Parrocchia di San Giuseppe e dalla Caritas diocesana. Il Protocollo d’intesa per la realizzazione del progetto, approvato martedì in Giunta, è stato firmato da Regione ed Arcidiocesi. Tra i soggetti che hanno sottoscritto il Protocollo, c’è anche la Fondazione Accademia Casa di popoli, culture e religioni.

Con il progetto, che ha un forte valore culturale e formativo, sarà realizzato un Centro di alti studi, interculturale ed interreligioso a Sassari, una casa dell’accoglienza, con la prospettiva di contribuire alla definizione di un’offerta formativa nel settore della ricerca specialistica e della formazione scientifica di particolare interesse sociale e culturale. L’obiettivo è quello di favorire una pacifica e fruttuosa integrazione dei popoli e delle civiltà in una società multietnica, multiculturale e multi religiosa nel contesto europeo ed internazionale, anche per agevolare lo sviluppo economico e culturale del territorio. Si vuole realizzare un Polo interculturale che diventi punto di riferimento internazionale per la formazione accademica, un luogo di incontro e confronto tra le culture del Mediterraneo.

L’accordo è un altro tassello del progetto di programmazione territoriale “Rete metropolitana del nord Sardegna, un territorio di città”, 75milioni di euro per otto Comuni e 230mila abitanti, chiuso e finanziato nel dicembre 2018 dalla Regione. In quel progetto, erano già previsti 800mila euro per la realizzazione del nuovo Polo interculturale. Con la firma di questo Protocollo, vengono stanziati altri 2milioni, uno a carico della Regione ed uno dell’Arcidiocesi di Sassari.
Commenti

© 2000-2019 Mediatica sas