Skin ADV
Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziecagliariCulturaUniversità › Olimpiadi delle Neuroscienze a Cagliari
Red 15 marzo 2019
Le selezioni regionali sono in programma domani mattina, alla Cittadella universitaria di Monserrato. Si confronteranno gli studenti di nove istituti scolastici di tutta l’isola: per la sesta volta, la Sardegna partecipa alla competizione grazie al lavoro di coordinamento di due ricercatrici del Cnr, in collaborazione con il Dipartimento di Scienze biomediche
Olimpiadi delle Neuroscienze a Cagliari


CAGLIARI - Al via la decima edizione delle Olimpiadi delle Neuroscienze, competizione internazionale a tre livelli che mette alla prova studenti delle scuole medie superiori (dai tredici ai diciannove anni d'età) sul grado di conoscenza nel campo delle Neuroscienze attraverso cruciverba, domande a scelta multipla, prove di memoria e di attenzione e domande a bruciapelo. Ragazzi di tutto il mondo si confrontano per stabilire chi ha il “miglior cervello” su argomenti come l’intelligenza, la memoria, le emozioni, lo stress, l’invecchiamento, il sonno e le malattie del sistema nervoso. Scopo principale della competizione è diffondere fra i giovani l’interesse per le Neuroscienze, accrescendo la loro consapevolezza nei confronti della parte più “nobile” del loro corpo, il cervello, e la sensibilità alla propria salute nell’interesse della società in cui vivono e vivranno.

La Sardegna partecipa per la settima volta, grazie al lavoro di coordinamento svolto dalle ricercatrici dell’Istituto di Neuroscienze del Consiglio nazionale delle ricerche Anna Lisa Muntoni e Liana Fattore, in collaborazione con il Dipartimento di Scienze biomediche, Sezione di Neuroscienze e farmacologia clinica, dell’Università degli studi di Cagliari. Le prime selezioni locali si sono svolte nelle scuole partecipanti già a febbraio. Hanno aderito all’iniziativa nove Istituti di istruzione secondaria superiore, per un totale di oltre duecento studenti: il Liceo convitto nazionale Classico e scientifico sportivo, il Liceo Classico scientifico “Euclide”, il Liceo Classico “Siotto Pintor”, i Licei Scientifici “Alberti”, “Michelangelo” e “Pacinotti” di Cagliari; il Liceo Scientifico artistico “Brotzu” di Quartu Sant'Elena, il Liceo Classico linguistico “Gramsci” e l’Istituto Tecnico commerciale e per geometri “Deffenu” di Olbia.

Domani, sabato 16 marzo, in occasione della Settimana del cervello, nelle aule 9 e 10 dell’Asse Didattico di Medicina della Cittadella universitaria di Monserrato, si svolgeranno le selezioni regionali, che vedranno a confronto i cinque migliori studenti di ogni scuola. I tre migliori studenti di ogni competizione regionale parteciperanno quindi alla fase nazionale (a Pisa, venerdì 3 e sabato 4 maggio), durante la quale verrà individuato il vincitore nazionale. Quest’ultimo riceverà una borsa di studio per rappresentare l'Italia alla competizione internazionale. La fase internazionale (International brain bee) si svolgerà a Daegu (Corea del Sud), nell’ambito del decimo Ibro world congress of neuroscience da sabato 21 a mercoledì 25 settembre.

Nella foto: i vincitori della scorsa edizione
Commenti
12:00
Dal Mali alla Sardegna per realizzare un sogno. È Bakari Coulibaly il primo laureato dell´Università di Sassari con protezione internazionale. Alla discussione della tesi ha partecipato anche la comunità maliana locale che ha festeggiato con Bouba il traguardo della laurea
© 2000-2019 Mediatica sas