Skin ADV
Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroPoliticaUrbanisticaPuc dell´agro, passaggio finale in Aula
A.S. 23 marzo 2019
Passaggio storico lunedì prossimo in Consiglio comunale ad Alghero. Al conseguimento dell´obbiettivo di mandato si era impegnato con determinazione in principio l´ex assessore Usai, lavoro ultimato da Balzani che oggi detiene le deleghe all´Urbanistica
Puc dell´agro, passaggio finale in Aula


ALGHERO - Arriva nella serata di venerdì anche l'ultimo via libera della competente commissione consiliare presieduta da Vittorio Curedda e si aprono definitivamente le porte all'approvazione del Piano di Valorizzazione e Conservazione della Bonifica storica della città di Alghero. Si tratta indubbiamente di un passaggio storico per la città, il territorio e gli agricoltori, ma anche per la politica che si riappropria di una competenza in stand-by dagli anni '80. Previsto per la giornata di lunedì il consiglio comunale che, al netto di inconvenienti, approverà il corposo elaborato.

A quegli anni è infatti ancora ancorata la pianificazione urbanistica nel territorio di Alghero, col vecchio e superato Piano Regolatore Generale a dettare tempi e volumetrie di logiche espansionistiche poco realizzabili. Lunedì il Consiglio avrà così la possibilità di approvare definitivamente il Puc dell'Agro, come è definito per valenza normativa e mole di lavoro la variante urbanistica che adegua al Piano Paesaggistico Regionale tutti i terreni ricompresi dall'ex bonifica agraria, borgate comprese. Adottato preliminarmente nel 2017 dal Consiglio comunale, il piano ha così avviato il lungo iter previsto dalle normative vigenti, atteso la progettazione del Pai, e adeguato le carte alle osservazioni di co-pianificazione con i competenti uffici dell'assessorato regionale, prima di varcare nuovamente l'aula di via Columbano, dove è atteso lunedì 25 marzo.

Un passaggio storico anche perchè l'adeguamento al Ppr apre finalmente nuove possibilità per tutti quei proprietari che nell'agro vivono e lavorano. Fino ad oggi, infatti, diventava difficile, se non impossibile, perfino partecipare ai bandi del Piano di Sviluppo Rurale e adeguare o riconvertire aziende e capannoni, proprio a causa del blocco imposto dalla normativa in assenza di Puc. Al conseguimento dell'obbiettivo di mandato si era impegnato con determinazione in principio l'ex assessore Antonello Usai, lavoro ultimato dall'ing. Alessandro Balzani che oggi detiene le deleghe all'Urbanistica (nella foto).
© 2000-2019 Mediatica sas