Skin ADV
Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroPoliticaUrbanistica › Si sblocca l'Agro, voto storico: immagini
S.O. 26 marzo 2019 video
Approvata la variante al Piano Regolatore Generale del 1984 su oltre 5mila ettari di territorio nel comune di Alghero: si tratta di un vero e proprio Puc dell'area di Bonifica, in adeguamento al Ppr regionale. Esultano tutte le borgate. Le parole del Sindaco in Consiglio comunale
Si sblocca l'Agro, voto storico: immagini


ALGHERO - «Abbiamo, con impegno e coerenza, centrato un obbiettivo di crescita e sviluppo, posto fin dal principio della legislatura. Diamo pari opportunità alla nostra area di bonifica, alle nostre aziende agricole, agli imprenditori ed a chi l'agro lo vive, per troppo tempo e ingiustamente penalizzati. Credo che sia un risultato davvero importante, perché finalmente, dopo il Piano Regolatore Generale, si va ad approvare un atto organico di pianificazione urbanistica nella città, che permetterà di rimanere al passo con i tempi e non perdere occasioni di finanziamento, come avvenuto in passato». Queste le parole in aula del Sindaco di Alghero, Mario Bruno, che in occasione della definitiva approvazione del Programma di Conservazione e Valorizzazione dei beni paesaggistici della Bonifica storica di Alghero (PCVB) ha voluto rivolgere i complimenti per il lungo lavoro e l'impegno profuso a tutti i consiglieri, tecnici ed ai progettisti che in questi anni hanno instancabilmente concluso un iter lungo e difficile, colmando un grave ritardo.

«Era un atto attesissimo, uno dei primi provvedimenti inseriti nell'accordo di co-pianificazione con la Regione Sardegna - ricorda Mario Bruno - reso possibile dalle norme tecniche di attuazione del Ppr nelle more dell'adeguamento dei Piani urbanistici comunali, grazie alla finestra aperta dalla direzione generale del Servizio di Pianificazione Paesaggistica ed Urbanistica dell'assessorato degli Enti Locali, Finanze e Urbanistica, in ossequio alle direttive della Giunta regionale». Soddisfazione espressa in aula dall'assessore all'Urbanistica Alessandro Balzani e da tutti i consiglieri presenti- Vittorio Curedda, Giuseppe Fadda, Franca Carta, Elisabetta Boglioli, Marina Millanta, Pietro Sartore, Roberto Barbieri, Giampietro Moro, Alessandro Nasone, Mimmo Pirisi, Giusy Piccone E Matteo Tedde - che hanno sottolineato la valenza storica dell'atto e la ritrovata attenzione alle istanze dell'agro, ritornato centrale nelle politiche di sviluppo territoriale.

Assente in blocco l'opposizione, che dopo aver eccepito alcuni vizi formali nella convocazione della seduta, andata per l'occasione in prima istanza, con Michele Pais, ed aver sollevato dubbi di legittimità per il mancato accoglimento di alcune osservazioni del consigliere Camerada, atti che hanno trovato il pare contrario di legittimità tecnica, hanno preferito abbandonare l'aula come spesso accade negli ultimi mesi. L'approvazione definitiva del PCVB completa l'iter avviato nel marzo 2017 con l'adozione del piano in Consiglio comunale e la successiva modifica del maggio 2018 in coerenza alle disposizioni regionali, ed ha atteso la presa d'atto e la successiva approvazione dell'Autorità di Bacino dello studio di compatibilità idraulica, geologica e geotecnica del territorio interessato, in attuazione alle norme tecniche del piano stralcio per l'assetto idrogeologico. Studi obbligatori per legge ma dei quali il Comune era ancora sprovvisto. «Si sblocca la possibilità di operare investimenti ed attrarre contributi comunitari su oltre 5mila ettari di territorio, un'opportunità che da oggi potrà essere percorsa legittimamente dagli algheresi al pari di tutti gli altri territori della Sardegna» conclude il Sindaco Mario Bruno.
Commenti

© 2000-2019 Mediatica sas