Skin ADV
Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesassariSpettacoloConcerti › Chamber music in motion a Sassari
Red 2 aprile 2019
Giovedì sera, la Sala Sassu del Conservatorio Luigi Canepa ospiterà l´esibizione di un´orchestra da camera in movimento per un progetto internazionale
Chamber music in motion a Sassari


SASSARI - “Chamber music in motion”, questo il titolo del progetto musicale di studio in comune a cui hanno recentemente aderito il conservatorio “Canepa” ed il Liceo Musicale “Azuni” di Sassari. L'idea centrale è quella di far incontrare studenti di paesi diversi (in questo caso Italia e Spagna) costituendo gruppi di musica da camera. L'orchestra Chamber music in motion salirà sul palco del Liceo Azuni, in Via De Carolis, domani, mercoledì 3 aprile, per poi esibirsi nella Sala Sassu del Conservatorio, giovedì 4, alle 19. Condividendo difficoltà ed obiettivi, il gruppo di lavoro ha concretizzato in questi giorni un'esperienza di collaborazione tra culture diverse. Trenta studenti di vari strumenti ed una decina di docenti presentano ora il frutto di ore ed ore di prove d'insieme.

Grazie al supporto del programma “Erasmus”, il progetto, dopo un lungo periodo di gestazione, è entrato finalmente nella sua fase di realizzazione. Dopo un anno di contatti, accordi, discussioni su problemi di varia natura, dal trovare l'alloggio per i dodici studenti ed i quattro docenti provenienti dalla Spagna, alla scelta del repertorio da far studiare ai ragazzi per poi presentarlo in concerto, gli studenti provenienti dal conservatorio iberico sono stati accolti con entusiasmo dai loro colleghi sassaresi.

Numerosi sono stati gli insegnanti del Canepa e dell'Azuni, coordinati da Stefano Mancuso del conservatorio sassarese, che hanno messo la loro esperienza al servizio del progetto che nasce da un'idea di un gruppo di docenti del conservatorio de La Val d'Uixó, tra i quali Antonio Ruano Nacher e Maria Tamarit Sales, supportati dal direttore Juan Carlos Fernandez. Prove di musica da camera, lezioni con i docenti dei due Paesi, il tutto in un miscuglio divertentissimo di idiomi. Sassofoni, violini, percussioni, trombe e tanti altri strumenti si incontrano ora per creare quello che è un sogno che si realizza in un unico linguaggio universale, la musica.

Foto di gruppo nel centro storico di Alghero
Commenti
© 2000-2019 Mediatica sas