Skin ADV
Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizieportotorresPoliticaAmbiente › Asinara: il Ministero trasferisce gli immobili al Parco
M.P. 5 aprile 2019
È stato firmato nei giorni scorsi il protocollo di intesa tra il ministero dell´Ambiente e il Parco nazionale dell´Asinara per la razionalizzazione degli immobili e degli spazi demaniali
Asinara: il Ministero trasferisce gli immobili al Parco


PORTO TORRES, 5 APRILE 2019 – È stato firmato l'11 marzo il protocollo di intesa tra il ministero dell'Ambiente e il Parco nazionale dell'Asinara per la razionalizzazione degli immobili e degli spazi demaniali. Il documento prevede la gestione decennale da parte del Parco di diversi fabbricati e un'ulteriore loro valorizzazione.

«Nelle settimane scorse il Parco nazionale dell'Asinara e il ministero dell'Ambiente hanno firmato un documento importante – commenta il sindaco Sean Wheeler – con il protocollo di intesa per la razionalizzazione degli immobili e degli spazi demaniali in uso governativo, sottoscritto l'11 marzo, è stato superato un momento di impasse burocratico e per questo voglio ringraziare il lavoro silenzioso del Parco e del ministro Sergio Costa».

«Con il protocollo diverse strutture sono nuovamente passate formalmente in gestione al Parco nazionale dell'Asinara. Grazie al suo piano di valorizzazione l'ente continuerà a prendersene cura, contribuendo al consolidamento e alla crescita armonica dell'isola», aggiunge il sindaco. Il protocollo ha una durata decennale e comprende, tra gli altri, gli immobili di Cala Reale come la Casa del Parco, il laboratorio, il ristorante, il palazzo direzionale o ancora il centro servizi. Un lavoro svolto dal Parco e dal consiglio direttivo. «Anche se si tratta di una formalità che per certi versi è estremamente burocratica, la procedura ha impegnato tutti intensamente ed è una buona notizia per il nostro territorio. Lo è per il Parco e lo è per chi gravita intorno al nostra bellissima isola, a partire dagli operatori, associazioni e turisti»».

«Purtroppo – conclude il sindaco Sean Wheeler – restano altre situazioni che mi auspico vengano affrontate in maniera solerte dagli enti. Mi riferisco in particolare ad alcuni immobili che l'agenzia del Demanio ha recintato e reso indisponibili nelle settimane scorse. Si tratta di strutture, per lo più situate a Cala Reale, che sono di fondamentale importanza turistica».
13:20
Il terreno di via della Cultura in cui stanno crescendo le erbacce segnalate da un residente non è comunale. L’assessora all’Ambiente, Cristina Biancu, fornisce alcune precisazioni sull’area del Villaggio Verde invasa dalle erbacce.
19/5/2019
La denuncia Cisl: Erbacce, pensiline vandalizzate, panchine posticce sul marciapiede, contatori elettrici con cavi scoperti in bella vista, e ratti che “passeggiano” lungo la via. Questa è l’accoglienza riservata ai turisti e ai cittadini di Sassari
© 2000-2019 Mediatica sas