Skin ADV
Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizieportotorresPoliticaPolitica › Progetto Turritano: «Usciamo dall’isolamento 5 Stelle»
Mariangela Pala 15 aprile 2019
A lanciare l’appello a tutti gli attivisti presenti nel territorio sono il coordinatore cittadino Gavino Ruiu, il presidente Antonio Chessa e il consigliere comunale di Progetto Turritano Alessandro Carta
Progetto Turritano: «Usciamo dall’isolamento 5 Stelle»


PORTO TORRES - Delusione senza rivincita, uno sconforto collettivo verso un’amministrazione cittadina accolta con entusiasmo all’inizio del suo insediamento. «Oggi a distanza di 4 anni la comunità sta attraversando un momento di grave isolamento e di drammatica rassegnazione. Isolamento rispetto al ruolo istituzionale che Porto Torres dovrebbe avere nei confronti degli altri enti locali, regionali e nazionali e rassegnazione per la troppa delusione di fronte all’incapacità politica dimostrata dalla maggioranza».

Il gruppo dirigente del movimento politico Progetto Turritano si rifiuta di alzare bandiera bianca, convinto che le battaglie politiche si possano vincere insieme a quelle forze politiche capaci di un vero rinnovamento. A lanciare l’appello a tutti gli attivisti presenti nel territorio sono il coordinatore cittadino Gavino Ruiu, il presidente Antonio Chessa e il consigliere comunale di Progetto Turritano Alessandro Carta. L’obiettivo è stringere un patto civico tra le forze politiche «affinché si crei una “zona franca civico-politica” lontana dalle contrapposizioni nazionali che devono stare fuori dalle nostre logiche localistiche per condividere un progetto comune diventando artefici di un messaggio chiaro e forte per il 2020».

All’orizzonte c’è lo sviluppo industriale e quello ambientale, la svolta politica e soprattutto un risveglio culturale. «Il nostro porto continua ad essere solamente un’opportunità di sviluppo dalle grandi potenzialità da anni inespresse, - sottolineano i dirigenti di Pt - l’ Asinara continua a rappresentare quella conversione turistica che però non arriva mai perché non si mettono in atto quelle politiche di coraggio e di competenza, senza dimenticare che ormai nel grande dibattito politico cittadino sul nostro futuro non si parla più di lavoro».

Per Progetto Turritano «la politica ha il dovere di coinvolgere tutti coloro che sentono di doversi mettere a disposizione della causa pubblica e che magari hanno tenuto le distanze perché scoraggiati da tutte quelle interferenze che la politica impone. Sarebbe presuntuoso e pericoloso pensare di fare da soli come si è fatto in passato, magari dividendo la città in quartieri e contare le maggioranze e divisioni di ogni contesto cittadino».
20/7/2019
La prima delibera di Consiglio ad Alghero riporta un grossolano e palese errore nella votazione per l’elezione dei vicepresidenti. Conteggiati 26 voti, ma i membri dell´Aula sono 25
19/7/2019 video
E´ il consigliere comunale Alberto Bamonti il nuovo segretario algherese dei Riformatori Sardi. Senza mai nominarlo, lancia pesanti strali sul "suo" ex sindaco Mario Bruno: «ormai è il trapassato». Poi ringrazia il partito per aver attuato una vera «politica del rinnovamento» e sull´assessore Montis non ha dubbi: «è l´uomo giusto al posto giusto». L´intervista sul Quotidiano di Alghero
20/7/2019
Rimangono grossi dubbi sull´andamento della prima seduta. E spunta fuori anche un grossolano errore nella pubblicazione del primo atto. I due consiglieri comunali del Movimento 5 stelle Alghero Roberto Ferrara e Graziano Porcu, dopo aver sollevato dubbi sulla prima seduta del nuovo Consiglio targato Conoci, pretendono chiarezza
19/7/2019
Ieri l’incontro nel Medio Campidano. Divisi per area geografica toccheranno tutta la Sardegna con l’obiettivo di studiare opportunità di sviluppo e trovare gli strumenti, in primis politici, per spezzare le catene che tengono ancora legata l’economia sarda
© 2000-2019 Mediatica sas