Skin ADV
Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesardegnaPoliticaTrasporti › «Uniti per garantire libertà ai sardi»
S.O. 20 aprile 2019
Lo dichiara il Presidente del Consiglio regionale che richiama tutte le forze politiche, sociali ed economiche della Sardegna a mostrare un sempre più elevato spirito di unità, compattezza e collaborazione
«Uniti per garantire libertà ai sardi»


CAGLIARI - «Il Consiglio regionale è in prima linea per sostenere e promuovere ogni iniziativa utile per risolvere, una volta per tutte e in maniera strutturale, la storica emergenza nei collegamenti aerei ed affrontare altresì con determinazione e responsabilità le questioni che attengono i lavoratori della compagnia di navigazione aerea Air Italy». Il Presidente del Consiglio regionale Michele Pais, sottolineando il diritto dei sardi al pieno riconoscimento della continuità territoriale, auspica una rapida definizione della vertenza.

«L’impegno proficuo del Presidente della Giunta, Christian Solinas, chiamato ad affrontare una vicenda che coinvolge l’Unione Europea, lo Stato e la Regione e che mostra contorni assai complicati, è decisivo nell’ottica di una soluzione duratura e di grande efficacia. A questo proposito, preciso che, al termine del confronto avuto sul tema con lo stesso presidente Solinas, si conferma il potenziamento delle rotte in continuità in tutti e tre gli scali sardi e la salvaguardia dei livelli occupazionali in Air Italy».

Il Presidente del Consiglio regionale richiama tutte le forze politiche, sociali ed economiche della Sardegna a mostrare un sempre più elevato spirito di unità, compattezza e collaborazione, «affinché possa essere condotto con successo il confronto con l’Europa che saremo a breve impegnati a cambiare, il Governo e le stesse compagnie, così da garantire ai sardi il sacrosanto diritto alla continuità territoriale che, per chi vive a abita in un’Isola, rappresenta a tutti gli effetti il diritto alla libertà». Così il presidente Pais conclude.
Commenti
© 2000-2019 Mediatica sas