Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter Alguer.cat
Alguer.itnotiziealgheroTurismoTurismo › Un corso di formazione ambientale per gli operatori turistici
A.B. 18 luglio 2008
L’incontro organizzato dal Comune di Alghero con gli operatori del settore e con altri importanti rappresentanti del territorio, pare aver indicato una comune direzione da seguire
Un corso di formazione ambientale per gli operatori turistici


ALGHERO – Commenti positivi in seguito all’incontro organizzato mercoledì dall’Assessorato al Turismo del Comune di Alghero, con gli operatori del settore turistico. L’incontro finalizzato a verificare le possibili sinergie da mettere in campo per una migliore comunicazione all’esterno delle specificità del territorio, è stato presieduto dall’Assessore Comunale al Turismo Mario Conoci e dal delegato allo Sviluppo Economico Gianfranco Becciu. Presenti anche il direttore l’“Area Marina Protetta Capo Caccia–Isola Piana”, il rappresentante della Rete dei Porti, dell’Associazione degli Albergatori, dell’Ente Parco di Porto Conte ed altri qualificati operatori del turismo. Tra gli argomenti discussi, è stata sottolineata con favore la proposta dell’Area Marina Protetta, che vede in un corso di formazione ambientale dedicata ai collaboratori dei diversi enti coinvolti nei processi di comunicazione turistica, al fine di ampliare le loro conoscenze dell’ambiente naturale del territorio che nei diversi appuntamenti di eventi, manifestazioni e fiere promuovono, divenendo, di fatto, i primi ambasciatori delle specificità e delle ricchezze ambientali che Alghero può offrire, una tra le prime azioni da avviare. La proposta è stata accolta con entusiasmo e dovrebbe essere perfezionata in tempi brevi.
Commenti

1/9/2014
Gianni Mura della «Repubblica» ha tessuto le lodi del «lardo di Villagrande» facendolo entrare nell’olimpo del cibo di alta gamma. Qualche giorno prima nel villaggio Harrods, supermercato del lusso di Porto Cervo, un gelataio sardo è riuscito a vendere i suoi «gelati gusto oro» a partire da mezzo milione di euro. Domanda: quale «idea/immagine di Sardegna» sta maturando nella storia del presente. Ci piacerebbe chiederlo a Pigliaru, proprio mentre si profilano gli investimenti del fondo sovrano del Qatar!
© 2000-2014 Mediatica sas