Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroSportAtletica › Aurora Salvagno, addio a Pechino
Antonio Burruni 21 luglio 2008
Diramate le convocazioni: La velocista algherese non farà parte della comitiva azzurra per le Olimpiadi di Pechino in programma da venerdì 8 Agosto
Aurora Salvagno, addio a Pechino


ALGHERO - Sfuma proprio in Sardegna il sogno Pechino per la velocista algherese Aurora Salvagno. Enorme la delusione a Cagliari, in occasione della tre giorni di atletica dedicati agli Assoluti, che ha decretato l'ufficiale fuoriuscita della sprinter dalla squadra azzurra per le prossime Olimpiadi. Brutta corsa nella giornata di sabato sui 100 metri, troppo alto il tempo di 11"79 (+1,1 metri al secondo di vento a favore), dopo l'11"66 (+1,8) fatto segnare in batteria. Ai primi due posti del podio di sono piazzate Anita Pistone (Esercito) in 11"45 e Manuela Grillo (Forestale) in 11"51. Ma è stata la terza classificata a far cambiare idea al settore tecnico velocità della nazionale italiana. Infatti, il bronzo colto dalla ventenne Martina Giovanetti con il tempo di 11"63 (addirittura 11"51 in batteria), ha convinto Silvaggi ha convocare la rappresentante della Forestale come "numero 6" della staffetta (assieme ad Audrey Alloh, Giulia Arcioni, Vincenza Calì, Manuela Grillo ed Anita Pistone), al posto della sprinter algherese. Non è andata meglio ieri, nella gara dei 200 metri piani. L'allieva di Marco Ciccarella ha chiuso la prima batteria al quinto posto, correndo con un 24"60 che non l'ha soddisfatta. Pur avendo segnato il settimo tempo complessivo, che le dava la possibilità di partecipare alla finale, ha preferito non tornare in pista, pare per problemi gastrici presumibilmente riconducibili ad un eccessivo stress nervoso (con conseguente classificazione all'ottavo posto finale). Il primo posto è andato alla siciliana Vincenza Calì (Fiamme Azzurre) in 23"10, seconda Libarna Grenot in 23"45 e terza Manuela Grillo in 23"81. Non è sembrata infatti una buona idea quella del direttore tecnico Nicola Silvaggi di diramare le convocazioni ufficiali durante le gare, condizionando il rendimento di chi aveva ancora qualche chanches da giocarsi nell'ultima giornata dell'importante appuntamento tricolore. Nonostante la delusione Aurora Salvagno, prima del riposo in Riviera del Corallo, parteciperà questa settimana al Meeting di Recanati. Un'occasione per dimenticare in fretta la cocente esclusione dalla comitiva azzurra.

Nella foto: Aurora Salvagno
Commenti
© 2000-2018 Mediatica sas