Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroCulturaScuola › Tra Alghero e la Catalogna nasce un forte progetto educativo
Marco Vuchich 16 luglio 2004
Oggi è stata apposta la firma che dà il via alla realizzazione di nuove iniziative pedagogiche e di una scuola materna che avrà il catalano di Alghero come lingua di base
Tra Alghero e la Catalogna nasce un forte progetto educativo


Firmato nella mattinata di venerdì 16 luglio, a Palazzo Civico, il protocollo d’intesa tra il Dipartimento della Presidenza della Generalitat de Catalunya, il Dipartimento della Pubblica Istruzione della Generalitat de Catalunya e il Comune di Alghero. A firmare l’accordo culturale erano presenti il sindaco Marco Tedde e l’Onorevole Marta Cid i Panella. Con questo nuovo legame, tra la nostra città e la Catalogna, si consolida una collaborazione che tende a promuovere l’insegnamento della lingua catalana nell’ambito dell’educazione scolastica, corsi didattici che verranno finalizzati all’interno di una scuola materna dove gli alunni impareranno il catalano di Alghero come lingua base. A questa importante innovazione si affianca la rinnovata promozione del Progetto Palomba, da tempo presente nelle scuole elementari, e la nascita di un centro educativo, denominato “La Costura” che avrà appunto l’algherese come lingua primaria dell’apprendimento. Altre finalità del protocollo sono la promozione di attività di cooperazione per l’educazione e la formazione professionale che vadano dalla scuola primaria fino all’Università.
Commenti
14:06
Nella produzione di un elaborato filosofico su un tema fra i quattro proposti,sono stati selezionati, per la sezione in lingua italiana Alessia Di Tucci (classe V L Liceo Linguistico) e Federico Contu (V A Liceo Scientifico) e per la sezione lingua straniera Adriana Vendramin (IV H Liceo Linguistico, lingua inglese) e Francesco Carboni (IV H Liceo Linguistico, lingua francese)
19/2/2019
Venerdì 22 febbraio, gli studenti di tutta Italia si mobiliteranno in oltre cinquanta città per manifestare contro il nuovo esame di maturità ed i tagli da 4miliardi previsti dalla legge di bilancio. La manifestazione è stata lanciata a gennaio dal Fronte della gioventù comunista ed è stata rilanciata con una serie di video-appelli fatti dai rappresentanti d´istituto di tutta Italia
18/2/2019
Per questo motivo l´ingresso da via Satta è stato interdetto. Gli alunni che frequentano il Borgona potranno entrare a scuola da via Principe di Piemonte 27/29 fino al completamento dei lavori
© 2000-2019 Mediatica sas