Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter Alguer.cat
Alguer.itnotiziesardegnaEconomiaLavoro › Sassari, arriva Ikea e 600 assunzioni
S.A. 12 maggio 2009
Probabile apertura dell´Ikea, la multinazioanle svedese presente in tutto il mondo e gigante del settore mobiliero. Dopo il primo sì del consiglio comunale di Sassari, si attende il piano di commercio regionale. Ipotizzate 600 assunzioni
Sassari, arriva Ikea e 600 assunzioni


SASSARI - Le grandi catene dell'arredamento e della moda approdano a Sassari, a pochi chilometri dalla Riviera del Corallo. Dopo il marchio spagnolo "Mango" che ha inaugurato ad Alghero quest'inverno, nel capoluogo turritano aprirà tra un mese "Zara", altra azienda leader (sempre spagnola) in Europa per l'abbigliamento e le calzature.

Tuttavia, a destare maggiore curiosità è la probabile apertura dell'Ikea,(sarebbe la prima in Sardegna) la multinazionale svedese presente in tutto il mondo e gigante del settore mobiliero. La dirigenza ha ricevuto il primo sì dal Consiglio Comunale guidato dal sindaco Ganau e si sarebbe già individuata l'area di Truncu Reale per l'insediamento (circa 12 ettari). Una volta stabilito il contatto positivo con l'amministrazione cittadina, ora si tratterà di stabilire la compatibilità con il piano del commercio regionale. Ma, di questi tempi, sarà difficile negare la prospettiva di 600 nuovi posti di lavoro.
Commenti
8:56
Massimo Bo è incatenato da lunedì mattina all´ingresso del Tribunale di Sassari per protestare contro le difficoltà burocratiche e le ingiustizie legali che sarebbero alla base della chiusura del Caseificio della Nurra
21:38
«La Giunta Regionale renda operativi e concreti i propositi di riforma annunciati», chiede la Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola Media Impresa della Sardegna
14:09
Nella tarda mattinata di oggi, i lavoratori della società in house sono tornati sul tetto del palazzo di rappresentanza dell’amministrazione, manifestando la propria preoccupazione per il rischio imminente di 150 licenziamenti. Solidarietà da parte del presidente Giudici: «La Regione intervenga subito»
© 2000-2014 Mediatica sas