Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesardegnaPoliticaUniversità › Università e ricerca: Protocollo d´intesa
Red 10 marzo 2010
Questo pomeriggio a Roma il ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, e la Regione hanno firmato il protocollo d’intesa attuativo per la valorizzazione del sistema universitario e della ricerca in Sardegna
Università e ricerca: Protocollo d´intesa


CAGLIARI - Questo pomeriggio a Roma il ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, e la Regione hanno firmato il protocollo d’intesa attuativo per la valorizzazione del sistema universitario e della ricerca in Sardegna. L’accordo, che avrà durata triennale e sarà finanziato con un primo stanziamento di 25 milioni del Governo e 20 della Regione, contiene un programma di interventi per il sostegno all’alta formazione, alla ricerca scientifica e all’internazionalizzazione e per valorizzare i risultati della cooperazione tra atenei, sistema di ricerca pubblico e privato e sistema produttivo della Sardegna.

«Il protocollo attuativo è un importante passo avanti – ha sottolineato il presidente della Regione Ugo Cappellacci - sia per le risorse finanziarie, che si aggiungono a quelle stanziate dal bilancio regionale e sia per lo sviluppo di reti di ricerca che permettano alla Sardegna di collegare la comunità scientifica e il sistema produttivo con i sistemi più avanzati di livello nazionale ed internazionale». Le azioni di interesse dell’accordo riguarderanno le priorità individuate dal Programma nazionale della ricerca per lo sviluppo tecnologico nei settori della biomedicina e tecnologie della salute; biotecnologie applicate; energie rinnovabili; ambiente e tecnologie dell’informazione e della comunicazione.

«Si tratta di un obiettivo ambizioso – ha evidenziato l’assessore della Programmazione Giorgio La Spisa, presente a Roma alla firma del protocollo – perché tende alla crescita dei nostri centri regionali di ricerca, delle università e delle nostre imprese. Avremo a disposizione 25 milioni di euro dal MIUR che potranno potenziare le strategie finalizzate a valorizzare il capitale umano che il nostro Programma Regionale di Sviluppo considera fattore fondamentale per lo sviluppo».
Commenti
© 2000-2017 Mediatica sas