Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroCulturaCinema › "L´Infame" di Furesi conquista Napoli
S.A. 22 settembre 2010
Il corto dell´algherese Cesare Furesi è stato selezionato dalla giuria presieduta dal regista Giuseppe Piccioni. Critiche positive anche per i due interpreti, Antonio Luvinettie e Pier Luigi Alvau
"L´Infame" di Furesi conquista Napoli


ALGHERO - Nei giorni 6 e 7 settembre 2010 si è svolta a Napoli, nell’ambito dell’ XI Festival cinematografico “Accordi & Disaccordi”, presso l’arena del Parco del Poggio, la 2a edizione de “I corti sul lettino” Cinema e psicoanalisi, rivolta ai filmaker italiani e stranieri, rassegna ideata dallo psichiatra e critico cinematografico Ignazio Senatore. La rassegna cinematografica partenopea si prefigge di essere una finestra sul nuovo cinema nazionale.

Quest’anno ha arricchito ulteriormente il suo cartellone con un nutrito calendario di incontri con registi e, più in generale, con i protagonisti del cinema italiano selezionati tra i più rappresentativi della stagione cinematografica appena trascorsa, già consacrati dalla critica ed acclamati dal pubblico, con particolare attenzione anche ai numerosi autori “emergenti”.

Nell’ambito di questa iniziativa sono stati 150 i cortometraggi pervenuti. Dalla Sardegna hanno partecipato: Permesso? di Antonio Maciocco (Alghero); La sposa di Luca Martello, (Sassari); Tutte le volte che ho rischiato di morire di Stefano Schirru (Cagliari); La via felice di Sergio Cugusi, (Cagliari); “L’infame” di Cesare Furesi, (Alghero).

Due algheresi in gara, dunque, ma solo Furesi è stato selezionato da una
giuria qualificata - composta da attori, registi, critici cinematografici, giornalisti ed operatori del settore - e presieduta dal regista Giuseppe Piccioni, (La vita che vorrei, Luce dei miei occhi, Giulia non esce la sera, etc.), per la proiezione tenutasi la sera del 6 settembre. Il corto, della durata di 20 minuti, ha riscosso numerosi consensi di pubblico e di critica, «per l’originalità dello script e per la complessità dell’apparato filmico».

Riscontri positivi anche per gli attori protagonisti, Antonio Luvinetti, apprezzato esponente della realtà teatrale algherese; e
Pier Luigi Alvau, con alle spalle esperienze rilevanti in
campo nazionale, oltre a partecipazioni cinematografiche di prestigio (Padre Padrone, dei fratelli Taviani). Ottimi i risultati ottenuti, considerando che il film è stato interamente auto-prodotto, senza
alcun tipo di finanziamento e con la partecipazione a titolo gratuito degli interpreti.

Il regista e scrittore Cesare Furesi, autore del libro “Che culo! Ho trovato posteggio!!”, vincitore del premio letterario “Accademia del Vesuvio”, è attualmente impegnato nella ripresa del suo progetto cinematografico per il lungometraggio “Voglio un attico al piano terra”, tratto dallo stesso libro.

Nella foto: Cesare Furesi
Commenti

14/12/2018
La Società Umanitaria di Alghero celebra l’anniversario dell’anno che ha cambiato il mondo con due documentari ed un film di finzione, una lezione aperta ed interventi nelle scuole
© 2000-2018 Mediatica sas