Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroAmbienteFinanziamenti › Capo Caccia, rischio frane: arriva un milione
G.C. 24 gennaio 2012
“Mitigazione rischio frana in falesia” Alghero – Capo Caccia: il progetto finanziato dalla regione Sardegna è curato dall´area Maria Protetta
Capo Caccia, rischio frane: arriva un milione


ALGHERO - Un finanziamento regionale di un milione di euro consentirà di attuare un importante intervento contro l’erosione costiera e di ripristinare la sicurezza nella falesia di Capo Caccia. Il progetto “Mitigazione rischio frana in falesia” Alghero – Capo Caccia, curato dal direttore dell’Area Marina Protetta dott. Gianfranco Russino e dalla sua equipe, approvato dalla giunta comunale nel giugno 2011, riguarda la mitigazione del rischio frana lungo la falesia del promontorio. In particolare il progetto finanziato dall’Assessorato alla difesa dell’Ambiente si attuerà nella porzione di costa di Capo Caccia in cui si apre la Grotta di Nettuno, sito che decenni accoglie migliaia di visitatori e costituisce uno dei più importanti attrattori turistici ambientali della città di Alghero.

L’Area marina aveva da tempo prodotto una “carta del rischio” incentrata, per quanto riguarda la penisola di Capo Caccia, sulla lettura delle fratture presenti in falesia in cui si evidenziavano situazioni di rischio che avrebbero potuto richiedere diverse tipologie d’intervento diversamente graduate al fine del contenimento del pericolo. La stessa Guardia Costiera, nel corso degli anni, ha provveduto a limitare la fruizione di alcuni specchi acquei proprio a causa di accertati episodi di frana. L’intervento programmato dall’Amministrazione fa parte di una più ampia serie di azioni alla cui previsione l’Area Marina Protetta ha contribuito in modo efficace, chiamata a far parte insieme alle Università di Cagliari e di Sassari, Centri di Ricerca e altre Istituzioni, al tavolo Tecnico istituito dalla Regione per la predisposizione degli interventi legati al Programma Comunitario a difesa dall’erosione, tutela idrogeologica e gestione integrata costiera.

“«La nostra proposta progettuale per la quale la Regione stanzia un milione di euro – chiarisce il Direttore dell’Area Marina Protetta, Gianfranco Russino – è frutto della programmazione attuata in questi anni per la valorizzazione e preservazione del patrimonio ambientale del territorio. Va ricordato che l’approvazione del progetto sulla falesia segue quello sulla Grotta Verde, finanziato per 1.320.000 euro su progettazione predisposta dall’Area Marina i cui lavori sono attualmente è in via di ultimazione. Oggi si raccolgono i frutti e si conseguono due importanti obiettivi per la difesa dell’ambiente e per la sua fruizione compatibile con le strategie di valorizzazione ai fini culturali della Riviera del Corallo». Lo Frontuni, così è chiamato il promontorio di Capo Caccia dai pescatori algheresi, sarà oggetto dunque di una accurata operazione di messa in sicurezza che sarà in grado scongiurare episodi di frane.
Commenti
25/5/2018
La Regione scorre la graduatoria e finanzia, tra gli altri, il Comune di Alghero che aveva partecipato all´avviso 2017 per interventi di ampliamento, riqualificazione e messa in sicurezza dei cimiteri
© 2000-2018 Mediatica sas