Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroPoliticaAmministrazione › La prima di Stefano Lubrano
Antonio Burruni 17 luglio 2012 video
Dopo il giuramento, il nuovo sindaco di Alghero rilascia le sue prime dichiarazioni ufficiali ai microfoni di Alguer.it. Da oggi al lavoro
La prima di Stefano Lubrano


ALGHERO - «Viva Alghero». Il neo-sindaco di Alghero Stefano Lubrano ha concluso così l’illustrazione delle linee programmatiche della sua nuova Giunta nella prima seduta del rinnovato Consiglio Comunale. Una Giunta presentata per cinque/sesti, visto che, come spiegato dal primo cittadino ai microfoni di Alguer.it, si attende che Paola Scanu si dimetta dalla Secal, per assegnarle l’assessorato al Bilancio del Comune di Alghero.

Lubrano, giustamente emozionato, ha visto con soddisfazione l’ampia platea di cittadini che si è recata ieri a Palazzo Civico per assistere alla prima seduta del nuovo Consiglio Comunale. A proposito della lettera aperta inviata da AlgueRosa, partito fondamentale nella Coalizione di Centrosinistra, il sindaco ha buttato acqua sul fuoco, auspicando semplicemente un lavoro di concerto, tutti verso lo stesso obbiettivo: il bene della città.
Commenti

20/9/2017
Sbloccate le assunzioni di tutti i vincitori di concorso ad Alghero. Da oggi in servizio a tempo indeterminato dieci tecnici e istruttori sei settori: Servizi sociali, ambiente, coordianamento e pianificazione del territorio. Per la prima volta in pianta organica un avvocato
15:19
Giovedì mattina, il primo cittadino Nicola Sanna ha presieduto la Consulta delle Città medie e Pianificazione strategica Anci nel capoluogo pugliese. La Consulta ha ribadito l’importanza di costruire linee di intervento unitarie volte a supportare le Città medie
20/9/2017
Il Gruppo consiliare Per Villanova critica l’Amministrazione comunale di Villanova Monteleone, che non ha aderito e non ha partecipato alle cerimonie commemorative del Centenario dei Fatti di Monte Zebio, nel ricordo dei caduti della Brigata Sassari
© 2000-2017 Mediatica sas