Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroSaluteSanità › Farmacie, sciopero il 26 luglio
Marco Vuchich 25 luglio 2012
La protesta degli operatori del settore contro la spending review e il taglio delle risorse all´assistenza farmaceutica territoriale
Farmacie, sciopero il 26 luglio


ALGHERO - Annarosa Racca, presidente di Federfarma, l'associazione che rappresenta oltre 18.000 farmacie italiane, non ci sta a veder penalizzato il servizio erogato ai cittadini in un contesto in cui la spesa resta stabile o diminuisce ogni anno. «Con la chiusura del 26 luglio - afferma il dirigente di Federfarma - le farmacie protestano contro misure che aggraveranno una situazione economica compromessa a seguito dei continui tagli operati in questi anni. Temiamo anche per la qualità delle prestazioni fornite ai cittadini e per le conseguenze sull'occupazione nelle nostre attività».

Secondo i farmacisti, infatti, la revisione della spesa dovrebbe essere un modo per controllare la spesa pubblica come un giardiniere che taglia i rami secchi e cura quelli malati: ridurre la spesa pubblica senza ridurre i servizi per la popolazione, individuare spechi e inefficienze per poterli eliminare la dove si generano e non prendere i soldi ai virtuosi per trasferirli in altri settori meno attenti.

La Federfarma conclude asserendo che le 18.000 farmacie forniscono i dati di tutte le ricette Ssn per un monitoraggio preciso e immediato della spesa e dei consumi dei farmaci distribuiti. «Il Governo conosce il destino di ogni euro che è stato destinato allìassistenza farmaceutica territoriale, putroppo questo è il motivo per cui è così semplice tagliare sulla nostra pelle».
Commenti
22/7/2016
L´isola è la prima ad aver recepito l’intesa della Conferenza delle Regioni sui percorsi diagnostici terapeutici assistenziali per persone con malattie infiammatorie croniche dell´intestino e malattie reumatiche infiammatorie ed autoimmuni
22/7/2016
«Il mancato pagamento delle prestazioni dell’Aias da parte delle aziende sanitarie regionali sta creando sconcerto e sconforto in 1240 dipendenti qualificati che lavorano nelle 43 strutture regionali e che aspettano cinque mensilità di retribuzione», dichiara Marco Tedde, vicecapogruppo di Forza Italia in Consiglio Regionale
22/7/2016
Nel giro di qualche settimana la rete sarà costituita dai presidi di soccorso e in totale da 11 defibrillatori posizionati in punti strategici della città e delle frazioni
21/7/2016
La denuncia è del coordinatore regionale dei Riformatori sardi, Michele Cossa, che annuncia la presentazione di un’interrogazione urgente in Consiglio regionale
22/7/2016
Quella che era una bandiera della giunta regionale è ormai un drappo lacerato dalla guerra tra le comari eccellenti del PD sardo e del centro-sinistra in generale. Si mira solo a porre il sistema sanitario sotto uno stretto controllo delle camarille politiche, con il copia e incolla di un modello già sperimentato e fallito in altre Regioni
22/7/2016
Quanti, al 31 dicembre 2015, erano in possesso del riconoscimento di handicap grave, potranno inoltrare istanza per la predisposizione di un piano personalizzato di sostegno
21/7/2016
Lo ha dichiarato Stefano Tunis, consigliere regionale di Forza Italia, commentando il cospicuo numero di emendamenti presentato dalla giunta Pigliaru e dalla maggioranza
© 2000-2016 Mediatica sas