Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter Alguer.cat
Alguer.itnotiziesardegnaPoliticaLavoro › Abbanoa: «Regione fa la sua parte»
S.A. 30 luglio 2012
«184 milioni di euro potranno essere utilizzate soltanto a seguito dell’approvazione da parte della Commissione Europea del piano di ristrutturazione aziendale predisposto dalla società Abbanoa» lo ha detto l´assessore Nonnis al termine dell´incontro con i sindacati
Abbanoa: «Regione fa la sua parte»


CAGLIARI - «La Regione sta facendo la sua parte: le risorse messe in campo, 184 milioni di euro potranno essere utilizzate soltanto a seguito dell’approvazione da parte della Commissione Europea del piano di ristrutturazione aziendale predisposto dalla società Abbanoa».

Lo ha detto stamattina (lunedì) l’assessore ai lavori pubblici, Angela Nonnis, nella sede della Regione dopo l'incontro con i sindacati di categoria in occasione della proclamazione dello sciopero del personale della società Abbanoa. «Questo documento - ha spiegato l’assessore - è stato consegnato dal gestore agli uffici regionali nella sua forma definitiva martedì 25 luglio e trasmesso nella stessa giornata alla rappresentanza italiana a Bruxelles. La Giunta ha inoltre approvato una delibera il 24 luglio dove stabilisce tutti i passaggi tecnici necessari per gli interventi a sostegno della società».

«Con gli emendamenti al disegno di legge di riforma del sistema idrico in discussione in Quarta Commissione - ha aggiunto l’assessore - stiamo altresì proponendo un modello di governo del servizio nel quale saranno assicurati la componente di rappresentatività dei comuni e il sostegno al gestore finalizzato alla sostenibilità finanziaria nel lungo periodo». Complessivamente l’amministrazione regionale ha stanziato per Abbanoa 184 milioni di euro nel periodo 2011 - 2014. L’incontro tra la Regione e i sindacati, al quale sarà chiesta la partecipazione della società Abbanoa, è stato aggiornato alla settimana prossima.

Nella foto: Angela Nonnis
Commenti
13:13
Restano in quattro sul tetto di Palazzo Sciuti e non sembrano intenzionati a concludere lo sciopero della fame iniziato martedì sera. In piazza anche il sindacalista che era stato male ieri
16:25
Su richiesta della Tirrenia è indetta la chiamata urgente d’imbarco in data 24 luglio 2014 di: un piccolo di camera (munito di attestato di security)
10:24
Con Klesch l´interlocuzione è in fase di stallo, ma da Glencore emerge invece un forte interesse, secondo ha quanto ha riferito il viceministro De Vincenti. Operaio colto da malore fuori dal Ministero
22/7/2014
Massimo Bo è incatenato da lunedì mattina all´ingresso del Tribunale di Sassari per protestare contro le difficoltà burocratiche e le ingiustizie legali che sarebbero alla base della chiusura del Caseificio della Nurra
19:13
Le condizioni di Ledda, che già si era sentito male nella giornata di ieri, hanno convinto i sanitari a farlo scendere dal tetto di Palazzo Sciuti, dove gli operai stanno proseguendo la loro protesta, attuando lo sciopero della fame
21/7/2014
«La Giunta Regionale renda operativi e concreti i propositi di riforma annunciati», chiede la Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola Media Impresa della Sardegna
© 2000-2014 Mediatica sas