Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter Alguer.cat
Alguer.itnotiziealgheroPoliticaAeroporto › Peralda difende lo sponsor: «è il nostro lavoro»
S.A. 31 luglio 2012
Risponde alla stessa maniera, con una lettera aperta al primo cittadino, il direttore Sogeaal che spiega i motivi della sponsorizzazione della San Benedetto nella facciata dello scalo contestata dalla nuova amministrazione comunale. Intanto mercoledì ci sarà la presentazione
Peralda difende lo sponsor: «è il nostro lavoro»


ALGHERO - «Alghero è la Sua Città. E’ però anche la Città alla quale io e i miei collaboratori, abbiamo maggiormente dedicato il nostro lavoro quotidiano negli ultimi due anni, con risultati che, specie nel quadro economico in cui ci muoviamo, spero Lei mi permetterà di qualificare come di tutto rispetto». Questione di punti di vista: la nuova facciata del terminal partenze dell'aeroporto di Alghero non piace al sindaco Stefano Lubrano perchè la scritta San Benedetto (l'acqua minerale che gli fa da sponsor) è «identificativa di un'altra località»; al contrario, secondo il management Sogeaal, è il risultato di una riuscita operazione pubblicitaria (ma ancora non si conoscono i particolari finanziari ndr).

Risponde alla stessa maniera, con una lettera aperta al primo cittadino, il direttore della società che gestisce lo scalo e «diretto responsabile della campagna promozionale», Mario Peralda: «neanche ai più distratti possono sfuggire gli effetti della ricerca e dello sfruttamento intensivo di tutte le superfici disponibili per fini commerciali». E se attenzione doveva esserci in passato poteva essere rivolta «all'estetica complessiva», è il suo appunto polemico. Ne' il primo ne' l'ultimo, peraltro, del manager che, nella missiva, non manca di sottolineare alcuni passaggi nella storia recente del Riviera del Corallo, a partire dall'inizio del suo mandato nel 2010: dai numerosi «presagi di sventura»; alla rimozione dei due botteghini dal «colore bronzo funereo», primo passo secondo i suoi detrattori verso il «deserto commerciale».

«Oggi è il turno della pubblicità» nell'elenco di critiche incassate che Peralda ammette di «saper vivere con filosofia» alla luce dei risultati in termini di commercializzazione dello scalo - «una libreria, un tabacchi, un attività di ristorazione veloce, un nuovo bar in area sterile, un negozio di abbigliamento e gadget , uno di artigianato, una parafarmacia ed è imminente l’apertura di diverse altre nuove attività» -; e dai numeri del trasporto aereo da «traffico record di passeggeri nelle due stagioni forse più difficili nella storia di Alghero».

«Tornando al tema», ossia la sponsorizzazione San Benedetto «che non è una località ma un santo, che incidentalmente è anche il Patrono Europeo», il direttore generale spiega gli elementi forti di un gruppo «che ha scelto il nostro aeroporto per promuovere la propria immagine»: fatturato poco al di sotto del miliardo di euro e tra i primi quindici gruppi nel settore "food and beverages", primo a capitale italiano, produttore del marchio Schweppes, attivo commercialmente in cinque continenti, leader nella produzione ecosostenibile.

«Credo anche, sinceramente, che un iniziativa di pari tenore in qualsiasi aeroporto isolano o nazionale avrebbe sicuramente raccolto più applausi che rimproveri» dice Peralda che rispetta le critiche pubbliche del sindaco «anche se fatico a condividere» e accetta l'invito ad un incontro proposto proprio da Lubrano «per studiare, nella parete centrale – ora in nudo cemento – ogni forma di valorizzazione della denominazione corrente o di quella che Lei riterrà più opportuno promuovere, nelle forme grafiche e visive che vorrà proporci, anche attraverso l’ausilio di artisti locali».

Nella foto: Mario Peralda
Commenti
19:10 video
Dall’aeroporto Riviera del Corallo stamane il vettore irlandese ha lanciato la sua programmazione invernale 2014, con 11 rotte in totale, che trasporteranno oltre 1 milione di clienti all’anno con 88 voli alla settimana. Un impegno che coinvolge anche gli altri due scali sardi. Le immagini dalla conferenza stampa
© 2000-2014 Mediatica sas