Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroAmbienteAeroporto › La richiesta: Catalano di Alghero in pista
Red 7 agosto 2012
I presidenti di Obra Cultural e Omnium Cultural si rivolgono direttamente al Presidente e al direttore generale della società di gestione aeroportuale con una specifica richiesta: l'utilizzo della lingua algherese nello scalo
La richiesta: Catalano di Alghero in pista


ALGHERO - «Con un precedente documento abbiamo messo in evidenza la necessità di dare maggiore visibilità, all’interno ed all’esterno dell’Aeroporto di Alghero, alle peculiarità identitarie della nostra città e del nostro territorio attraverso un progetto complessivo con specifiche iniziative da concordare con la Società e con l’Amministrazione Comunale di Alghero. Fra le proposte citate vi è quella di prevedere gli annunci dei voli utilizzando, oltre all’italiano e all’inglese, anche il catalano di Alghero, infatti, a distanza di circa 40 anni da quando il nostro concittadino Rafael Caria aveva denunciato in maniera clamorosa e coraggiosa l’esigenza di dare dignità alla nostra cultura identitaria, oggi ci sono tutte le condizioni per realizzare questa iniziativa».

Inizia così la lettera a firma Obra Cultural de l'Alguer e Omnium Cultural de l'Alguer e indirizzata al presidente, Carlo Luzzatti, e direttore della Sogeaal, Mario Peralda, la società di gestione dell'aeroporto Riviera del Corallo di Alghero. «Come è noto - scrivono i presidenti Pino Tilloca e Stefano Campus - è fortemente presente nella comunità algherese ma soprattutto nelle istituzioni locali, la consapevolezza che l’uso sociale del catalano di Alghero, o algherese, rappresenti un patrimonio culturale inestimabile, così come quello ambientale, che deve essere valorizzato utilizzando tutti i mezzi di promozione e diffusione possibili». (C'è anche il sostegno della normativa Nazionale (Legge n° 482/99 “Norme in materia di tutela delle minoranze linguistiche storiche”) e Regionale (L.R. n° 26/97 “promozione e valorizzazione della cultura e della lingua della Sardegna” e relativo “ Piano triennale degli interventi 2011-2013”).

La citata normativa, in particolare quella Regionale, che sostiene anche con mezzi finanziari la valorizzazione della cultura e della lingua catalana di Alghero, permette sin d’ora di realizzare questa e le altre iniziative attraverso un progetto possibilmente condiviso con l’Amministrazione Comunale. «Siamo convinti che con l’iniziativa da noi proposta Codesta Società, oltre a qualificare ulteriormente il proprio servizio, potrà avere positive ripercussioni in termini promozionali e di immagine, per cui - concludono le due associazioni che da anni si battono per la valorizzazione del patrimonio linguistico e identitario della città di Alghero - in caso di un favorevole accoglimento della nostra istanza, le due associazioni sono pronte ad offrire la massima collaborazione».
Commenti

16:03
Ancora non c´è certezza sul programma della visita del premier nel nord Sardegna, ma pare probabile un incontro con il presidente della Regione Francesco Pigliaru in Prefettura, a Sassari, per firmare il Patto per la Sardegna
15:30 video
E' quanto riferisce il prof. avv. Ernesto Stajano, tra i massimi esperti in Italia del settore, nel parere giuridico richiesto dal Comune di Alghero. Summit a Roma decisivo il prossimo tre agosto. Cresce l'attesa per la visita del premier Renzi nel nord ovest Sardegna
17:41
L’assessore Deiana che per due anni non ha seguito neppure il parere di un esperto di sua assoluta fiducia, ovvero se stesso nella precedente veste di consulente della Sogeaal, si fiderà dello studio commissionato dal sindaco Bruno e romperà gli indugi?
© 2000-2016 Mediatica sas