Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesardegnaCronacaCronaca › Frode Inps da 200mila euro
Red 8 agosto 2012
Accertamenti nei confronti di cittadini italiani residenti all’estero (ed iscritti quindi all’Aire) che percepivano la cosiddetta “pensione sociale”
Frode Inps da 200mila euro


ALGHERO - Anche nella Provincia di Sassari sono stati eseguiti accertamenti nei confronti di cittadini italiani residenti all’estero (ed iscritti quindi all’Aire) che percepivano la cosiddetta “pensione sociale”. E non sono mancate le sorprese. Nella scorsa primavera sono stati denunciati dalla Tenenza della Guardia di Finanza di Tempio Pausania cinque persone che riscuotevano l’“assegno sociale”, un beneficio che l’Inps eroga a soggetti ultrasessantacinquenni residenti abitualmente e continuativamente nel territorio dello Stato e che non hanno redditi o non superano determinati limiti reddituali (per il 2012 il limite è pari ad 5.577,00 Euro).

Quattro dei denunciati erano già residenti all’estero quando hanno richiesto di poter accedere al beneficio (ed hanno dichiarato falsamente l’ultima residenza avuta in Italia); il quinto, invece, si è trasferito all’estero quando già percepiva il beneficio e non ha comunicato la variazione all’Inps. Nel periodo dal 2005 ad oggi è stata accertata una frode complessiva di 197.982,00. Per tali azioni illecite sia i percettori sia quanti negli anni hanno riscosso i singoli importi mensili sono stati denunciati alla Procura Regionale della Corte dei Conti per aver causato un danno erariale che dovrà essere risarcito.

Le attività condotte dai Finanzieri non solo hanno interrotto l’erogazione mensile delle pensioni ma porteranno al recupero delle somme indebitamente percepite: un’ulteriore azione a tutela del bilancio statale che viene aggredito dai cosiddetti furbetti che sono tali non solo quando evadono tasse e imposte ma anche quando fanno spendere indebitamente agli Enti pubblici; essi ottengono benefici non dovuti ed impediscono, soprattutto, che tali benefici possano essere erogati a chi ha veramente bisogno e titolo a vederseli riconosciuti.
Commenti
17/1/2017 video
Un Maggiolone Volkswagen vecchio modello è stato incendiato questa mattina in Largo Dello Sperone. Le indagini sono affidate ai carabinieri che dovranno stabilire se la natura dell'episodio è un atto intimidatorio rivolto al titolare del mezzo
9:00
Il Tribunale del riesame di Sassari ha accolto l’istanza di dissequestro dell’azienda agricola di Surigheddu e Mamuntanas. La prima battaglia in Aula è stata vinta dai 14 allevatori che utilizzano le terre del Demanio
11:39
Ieri sera, il proprietario del punto vendita di Via Gramsci, a Quartu Sant´Elena, è riuscito a disarmare ed a far scappare il ladro
16/1/2017
Tre slot e una macchina cambiamonete è il bilancio del furto avvenuto nella tabaccheria al numero 26 di via Tarragona ad Alghero. Le indagini sono affidate alla Polizia di Stato
16/1/2017
La banda dello smeriglio ha tentato un furto nel punto vendita di San Giovanni Suergiu. I Carabinieri hanno aperto le indagini del caso
17/1/2017
La giovane è stata fermata dai dipendenti di un’attività commerciale, mentre cercava di allontanarsi con degli alcolici all’interno di una borsa, attraverso il varco riservato all’accesso dei clienti
17/1/2017
Una decina dei suddetti puntatori sono risultati difformi dalle categorie consentite mentre i rimanenti erano del tutto privi di etichettatura identificativa. Denunciato il titolare dell´attività
15:33
Il padre e il comandante dell´imbarcazione saranno processati per la morte di Letizia Trudu, la bambina di 11 anni uccisa nell´estate del 2015 dall´elica dello yacht dal quale si era tuffata assieme al padre e alla sorellina nelle acque di Santa Margherita di Pula
16/1/2017
Il Tribunale del Riesame di Sassari ha disposto il dissequestro dell´area esterna del noto locale di Baja Sardinia. Il sequestro era stato disposto con l´accusa di abuso edilizio
17/1/2017
Il giovane aveva della marijuana in tasca e ha ammesso di aver acquistato lo stupefacente per rivenderlo a suoi coetanei frequentatori degli istituti scolastici cittadini
16/1/2017
I giudici del Tribunale del Riesame di Sassari hanno rigettato le richieste di revoca e attenuazione della misura cautelare del divieto di dimora per il primo cittadino Dionigi Deledda. Stessa sorte per la segretaria comunale
16/1/2017
Condannato per abusi sessuali con una sua alunna e sospetti di adescamento verso una seconda: una sentenza più pesante di quella chiesta dall´accusa è stata inflitta dal giudice per le udienze preliminari del Tribunale di Cagliari Roberto Cau. Prevista anche una provvisionale di 80mila euro alle parte civili
© 2000-2017 Mediatica sas