Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesardegnaCronacaCronaca › Frode Inps da 200mila euro
Red 8 agosto 2012
Accertamenti nei confronti di cittadini italiani residenti all’estero (ed iscritti quindi all’Aire) che percepivano la cosiddetta “pensione sociale”
Frode Inps da 200mila euro


ALGHERO - Anche nella Provincia di Sassari sono stati eseguiti accertamenti nei confronti di cittadini italiani residenti all’estero (ed iscritti quindi all’Aire) che percepivano la cosiddetta “pensione sociale”. E non sono mancate le sorprese. Nella scorsa primavera sono stati denunciati dalla Tenenza della Guardia di Finanza di Tempio Pausania cinque persone che riscuotevano l’“assegno sociale”, un beneficio che l’Inps eroga a soggetti ultrasessantacinquenni residenti abitualmente e continuativamente nel territorio dello Stato e che non hanno redditi o non superano determinati limiti reddituali (per il 2012 il limite è pari ad 5.577,00 Euro).

Quattro dei denunciati erano già residenti all’estero quando hanno richiesto di poter accedere al beneficio (ed hanno dichiarato falsamente l’ultima residenza avuta in Italia); il quinto, invece, si è trasferito all’estero quando già percepiva il beneficio e non ha comunicato la variazione all’Inps. Nel periodo dal 2005 ad oggi è stata accertata una frode complessiva di 197.982,00. Per tali azioni illecite sia i percettori sia quanti negli anni hanno riscosso i singoli importi mensili sono stati denunciati alla Procura Regionale della Corte dei Conti per aver causato un danno erariale che dovrà essere risarcito.

Le attività condotte dai Finanzieri non solo hanno interrotto l’erogazione mensile delle pensioni ma porteranno al recupero delle somme indebitamente percepite: un’ulteriore azione a tutela del bilancio statale che viene aggredito dai cosiddetti furbetti che sono tali non solo quando evadono tasse e imposte ma anche quando fanno spendere indebitamente agli Enti pubblici; essi ottengono benefici non dovuti ed impediscono, soprattutto, che tali benefici possano essere erogati a chi ha veramente bisogno e titolo a vederseli riconosciuti.
Commenti
29/9/2014
La Polstrada ha scortato l´auto a bordo della quale si trovava la donna, assieme al cognato ad altre due persone, fino all´ospedale Santissima Trinità di Cagliari. Il parto si è poi svolto regolarmente ed è nata una bella bimba
11:53
Per superare la prova d’esame si facevano suggerire le risposte via bluetooth. Così due giovani cinesi, 19 e 22 anni, residenti a Cagliari, sono stati smascherati dalle forze dell’ordine
17:13
I malviventi sono entrati in piena notte negli uffici dell’azienda, in Piazza Matteotti. Il bottino è di circa 6mila euro
9:09
E´ quanto risultato dagli accertamenti medico legali effettuati ieri a Cagliari sui resti del cadavere. I risultati degli esami sembrano così avvalorare la tesi dell´omicidio
© 2000-2014 Mediatica sas