Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter Alguer.cat
Alguer.itnotiziesardegnaCronacaCronaca › Frode Inps da 200mila euro
Red 8 agosto 2012
Accertamenti nei confronti di cittadini italiani residenti all’estero (ed iscritti quindi all’Aire) che percepivano la cosiddetta “pensione sociale”
Frode Inps da 200mila euro


ALGHERO - Anche nella Provincia di Sassari sono stati eseguiti accertamenti nei confronti di cittadini italiani residenti all’estero (ed iscritti quindi all’Aire) che percepivano la cosiddetta “pensione sociale”. E non sono mancate le sorprese. Nella scorsa primavera sono stati denunciati dalla Tenenza della Guardia di Finanza di Tempio Pausania cinque persone che riscuotevano l’“assegno sociale”, un beneficio che l’Inps eroga a soggetti ultrasessantacinquenni residenti abitualmente e continuativamente nel territorio dello Stato e che non hanno redditi o non superano determinati limiti reddituali (per il 2012 il limite è pari ad 5.577,00 Euro).

Quattro dei denunciati erano già residenti all’estero quando hanno richiesto di poter accedere al beneficio (ed hanno dichiarato falsamente l’ultima residenza avuta in Italia); il quinto, invece, si è trasferito all’estero quando già percepiva il beneficio e non ha comunicato la variazione all’Inps. Nel periodo dal 2005 ad oggi è stata accertata una frode complessiva di 197.982,00. Per tali azioni illecite sia i percettori sia quanti negli anni hanno riscosso i singoli importi mensili sono stati denunciati alla Procura Regionale della Corte dei Conti per aver causato un danno erariale che dovrà essere risarcito.

Le attività condotte dai Finanzieri non solo hanno interrotto l’erogazione mensile delle pensioni ma porteranno al recupero delle somme indebitamente percepite: un’ulteriore azione a tutela del bilancio statale che viene aggredito dai cosiddetti furbetti che sono tali non solo quando evadono tasse e imposte ma anche quando fanno spendere indebitamente agli Enti pubblici; essi ottengono benefici non dovuti ed impediscono, soprattutto, che tali benefici possano essere erogati a chi ha veramente bisogno e titolo a vederseli riconosciuti.
Commenti
23/4/2014
Questa mattina, il centro commerciale di Quartucciu è stato teatro di un’autentica scena da film, tra persone ferite e vetrine danneggiate
11:44
L´aggressione era avvenuta il 26 marzo in via Dante, dove l´uomo staziona da diverso tempo. Dopo una serie di verifiche e alcune testimonianze, i militari hanno denunciato per lesioni un barista di 33 anni e un 37enne di Monserrato
12:26
Tre uomini armati e con il viso coperto hanno dato l´assalto al mezzo pronto per la distribuzione nelle tabaccherie del Nuorese, in via Monsignor Cogoni, all´altezza del deposito tabacchi. Non si è fatta attendere la reazione degli addetti che hanno messo in fuga i banditi
23/4/2014
«Si tratta di una lettera calunniosa», ha detto il sindaco di Arzachena in una conferenza stampa nella quale ha voluto che tutti sapessero della missiva dove lo si accusa di aver intascato delle mazzette per il villaggio. La lettera è stata recapitata giovedì scorso agli uffici comunali
23/4/2014
Questa mattina, dopo aver speronato il Suv di uno dei titolati della Sodigas di Sestu, ignoti sono scappati con un bottino di circa 5mila euro
23/4/2014
Fu assessore comunale tra il 1989 ed il 1994, nelle Giunte Benenati e Greco. Aveva 81anni, lascia una figlia
22/4/2014
Ad aggredirla una donna nigeriana, di 39, ora ricoverata in ospedale nel Reparto di Psichiatria che si è giustificata con la polizia che l´ha bloccata e denunciata dicendo «mi guardava male»
22/4/2014
Al cimitero di San Pietro è stato deposto un discreto mazzo di fiori sulla tomba del carabiniere ucciso 26 anni fa a Bologna dalla famigerata banda della Uno Bianca
© 2000-2014 Mediatica sas