Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesardegnaSportBasket › Bootsy Thornton, diamante in casa Dinamo
Red 8 agosto 2012
Una trattativa lunga e complessa condotta in porto dal diesse Federico Pasquini in pieno accordo con coach Meo Sacchetti e la dirigenza del presidente Stefano Sardara
Bootsy Thornton, diamante in casa Dinamo


SASSARI - La Dinamo Banco di Sardegna firma un accordo con l'esterno americano Marvis Linwood Thornton III, “Bootsy” come da anni è noto alla platea italiana ed internazionale della palla a spicchi, un giocatore di valore assoluto e riconosciuta caratura europea, elemento che ha in curriculum sette anni di Italia fra Cantù e Siena, tre scudetti in maglia Montepaschi (l'ultimo conquistato nella scorsa stagione di Lega A) ed esperienza di peso e sostanza vissute a Barcellona ed in Turchia con l'Efes Pilsen.

Una trattativa lunga e complessa condotta in porto dal diesse Federico Pasquini in pieno accordo con coach Meo Sacchetti e la dirigenza del presidente Stefano Sardara. Un vero e proprio colpo a effetto che conferma la bontà del progetto Dinamo Banco di Sardegna Sassari, società che negli anni ha saputo costruirsi una solida reputazione diventando meta ambita e gradita da alcuni dei più importanti interpreti della disciplina. Un innesto di grande valore arrivato a completare il puzzle biancoblu che ora, con Bootsy Thornton, acquista un uomo di grande esperienza cestistica, ulteriore perno da quintetto chiamato a mettere le sue qualità a disposizione della squadra nel viaggio sui tornanti della serie A e nell'affascinante avventura in Eurocup.

Nato a Baltimora il 30 luglio del 1977, 195 centimetri per 88 chilogrammi di peso, Bootsy Thornton inizia la sua carriera in Florida alla Dunbar High School (Florida) approdando poi, a 19 anni, al Tallahassee Junior College. La prestigiosa St. John’s University lo chiama nel 1998 e l'anno successivo Thornton è Mvp del torneo con il suo college campione della Big East Conference. Nel gennaio 2001 accetta la sfida dell'Europa e firma per Cantù: la scommessa è vinta, resta in
Brianza per tre anni e nel 2003 firma per la Montepaschi Siena. Il binomio è vincente: arrivano lo scudetto 2004, la Supercoppa (2004/2005) e la qualificazione alle F4 di Eurolega (2004). Bootsy è fenomeno che esplode e cattura l'interesse delle big europee.

Il Barcellona lo firma e lui gioca in canotta blaugrana una strepitosa F4 di Eurolega nel 2006. Il passaggio al Girona di coach Pesic gli vale un ruolo da specialista, il quarto posto nella Acb e la vittoria dell'Eurocup. Poi il ritorno a Siena (scudetto, Supercoppa e F4 con inserimento nell'All Eurolegue Second Team), l'esperienza con i turchi dell'Efes Pilsen con cui in tre anni vince titolo, Coppa di Turchia e Coppa del Presidente e la settima stagione italiana, la scorsa: arriva a Siena in corsa a dicembre in tempo per vincere la Coppa Italia ed il suo terzo scudetto biancoverde.
Commenti
13:03
La guardia triestina, classe 1993, arriva dal Basket Nulvi, dove ha disputato per quattro anni il campionato di serie B, vincendo il titolo regionale nelle ultime due stagioni
19:00
Questa mattina, al GeoVillage di Olbia, il roster biancoblu 2016/2017 del Banco di Sardegna Sassari è stato presentato alla stampa
15:41
Con la sua 11esima stagione con la maglia del Banco di Sardegna Dinamo Sassari, si conferma il giocatore della massima serie con il maggior numero di anni consecutivi nella stessa squadra
© 2000-2016 Mediatica sas