Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroAmbienteAmbiente › Calich, drastico Muttoni: «torrai a su connottu»
Red 10 agosto 2012
Secondo il chimico Muttoni la soluzione migliore per risolvere il gravoso problema del Calich sarebbe quella di ritornare all´origine, riutilizzando l´impianto di depurazione del Mariotti (o comunque dismettendo San Marco)
Calich, drastico Muttoni: «torrai a su connottu»


ALGHERO - «Lascia stupefatti la logica di chi, per salvare il Calich, sacrifica le campagne della Nurra (dove dovrebbero crescere prodotti agricoli, udite udite, con tanto di marchio di qualità). Lascia ancora di più stupefatti la richiesta di un ulteriore bacino di decantazione e miscelazione il cui fine tecnico lascia perplessi: ci dica, infatti, il Wwf, quale miglioramento qualitativo avrebbero i reflui. Perchè, anche se potessimo disporre di un impianto in grado di distillare i reflui (è fattibile, basta pagare) avremmo sempre il problema di collocare 20000 tonnellate di acqua al giorno».

Così Enrico Muttoni, all'indomani della dura presa di posizione del Wwf Sardegna sul Calich, e il nuovo esposto inviato alla procura della Repubblica affinché si faccia definitivamente luce sulla delicata gestione dei reflui dal nuovo impianto di depurazione della città di Alghero. Il chimico algherese teme che il problema dello scarico dei reflui di Alghero diventi, da risolvibile, un gravissimo danno permanente, e così contesta anche la continua richiesta di accertamenti della regolarità degli scarichi: il depuratore è una macchina con delle prestazioni prefissate dal progetto, e controllate al collaudo - dice - se qualche volta i dati sforano i limiti, è normale, e ci sono gli enti preposti al controllo.

Enrico Muttoni focalizza poi l'attenzione sul riutilizzo dei reflui: «riciclare è bello, ma solo se è utile, conveniente e innocuo, e non a priori». «Sento un po di fastidio quando vedo i giardini pubblici innaffiati con abbondante acqua fresca, e le campagne che mi danno da mangiare con abbondantissima acqua riciclata». E' così difficile ricordarsi che, prima dell'avvio dell'impianto di San Marco, tutto era a posto, tranne i normali disservizi - ricorda Muttoni - l'impianto era progettato bene, e lo scarico a mare non dava il minimo fastidio a nessuno. Allora la soluzione del problema è, per dirla alla sarda (manca l'equivalente Algherese): «torrai a su connottu».

Nella foto: Enrico Muttoni
Commenti
22:38
Un legame che si rafforza e che oggi diventa anche istituzionale nel nome del Santo patrono turritano, il martire Gavino, venerato nei due centri. Porto Torres e Camposano ufficializzano il gemellaggio con un´intesa condivisa dal sindaco Sean Wheeler, presente in questi giorni nel paese campano in occasione della festa patronale, e dal primo cittadino di Camposano, Franco Barbato
22:11
«No allo sfruttamento di terreni agricoli per la produzione di energia. Le imprese private non possono continuare a sottrarre pezzi importanti di territorio agli agricoltori sardi in nome di chissà quale interesse pubblico». Lo sostiene il consigliere regionale dei Rossomori Emilio Usula, che preannuncia un’iniziativa in Consiglio
25/8/2016
Dopo la denuncia pubblica del sindaco di Fonni Daniela Falconi, è stata chiesta dal Partito Democratico una verifica delle procedure
10:29
Stupisce ancora di più l’atteggiamento superficiale che continua a regnare in quel di viale Trento. Anziché ammettere gli sbagli e adottare i correttivi del caso, si preferisce trincerarsi dietro cifre parziali, utilizzate strumentalmente nel tentativo di dimostrare che, tutto sommato, le cose non stanno andando poi così tanto male
25/8/2016
«La Regione sostenga il consorzio e le imprese», chiede con urgenza il Consorzio Bonifica Gallura
24/8/2016
È Marco Tedde, vicecapogruppo di Forza Italia in Consiglio Regionale, a ritornare sulla spinosa vicenda dell´inceneritore di Tossilo
24/8/2016
Interrogazione del consigliere comunale sardista Davide Tellini sui disservizi e le difficoltà organizzative della società Ambiente 2.0 specialmente per la realtà condominiale
© 2000-2016 Mediatica sas