Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroAmbienteAmbiente › Calich, drastico Muttoni: «torrai a su connottu»
Red 10 agosto 2012
Secondo il chimico Muttoni la soluzione migliore per risolvere il gravoso problema del Calich sarebbe quella di ritornare all´origine, riutilizzando l´impianto di depurazione del Mariotti (o comunque dismettendo San Marco)
Calich, drastico Muttoni: «torrai a su connottu»


ALGHERO - «Lascia stupefatti la logica di chi, per salvare il Calich, sacrifica le campagne della Nurra (dove dovrebbero crescere prodotti agricoli, udite udite, con tanto di marchio di qualità). Lascia ancora di più stupefatti la richiesta di un ulteriore bacino di decantazione e miscelazione il cui fine tecnico lascia perplessi: ci dica, infatti, il Wwf, quale miglioramento qualitativo avrebbero i reflui. Perchè, anche se potessimo disporre di un impianto in grado di distillare i reflui (è fattibile, basta pagare) avremmo sempre il problema di collocare 20000 tonnellate di acqua al giorno».

Così Enrico Muttoni, all'indomani della dura presa di posizione del Wwf Sardegna sul Calich, e il nuovo esposto inviato alla procura della Repubblica affinché si faccia definitivamente luce sulla delicata gestione dei reflui dal nuovo impianto di depurazione della città di Alghero. Il chimico algherese teme che il problema dello scarico dei reflui di Alghero diventi, da risolvibile, un gravissimo danno permanente, e così contesta anche la continua richiesta di accertamenti della regolarità degli scarichi: il depuratore è una macchina con delle prestazioni prefissate dal progetto, e controllate al collaudo - dice - se qualche volta i dati sforano i limiti, è normale, e ci sono gli enti preposti al controllo.

Enrico Muttoni focalizza poi l'attenzione sul riutilizzo dei reflui: «riciclare è bello, ma solo se è utile, conveniente e innocuo, e non a priori». «Sento un po di fastidio quando vedo i giardini pubblici innaffiati con abbondante acqua fresca, e le campagne che mi danno da mangiare con abbondantissima acqua riciclata». E' così difficile ricordarsi che, prima dell'avvio dell'impianto di San Marco, tutto era a posto, tranne i normali disservizi - ricorda Muttoni - l'impianto era progettato bene, e lo scarico a mare non dava il minimo fastidio a nessuno. Allora la soluzione del problema è, per dirla alla sarda (manca l'equivalente Algherese): «torrai a su connottu».

Nella foto: Enrico Muttoni
Commenti
27/5/2015 video
Le dichiarazioni dell´assessore all´Ambiente Raimondo Cacciotto, che in occasione dell´avvio dei lavori dell´Ente Foreste per la messa in sicurezza della Pineta di Maria Pia lancia un appello affinché cresca il senso civico per il decoro e il rispetto degli spazi pubblici
26/5/2015
I lavori della Conferenza internazionale, organizzata dall’Università di Sassari, dall’Istituto di Biometeorologia del Consiglio Nazionale delle Ricerche di Sassari e dal Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici, si protrarranno fino a venerdì 29 maggio
13:40
Modello Novamont di bioeconomia, creazione di filiere agroindustriali a basso impatto ambientale e accordo con Coldiretti al centro della due giorni di workshop organizzata dalla Commissione Europea
27/5/2015
Sino al 30 maggio esperti di architettura del paesaggio disegnano un nuovo modo di utilizzo della borgata e dei suoi spazi. Tra gli ospiti anche sette giovani del centro di accoglienza per rifugiati di Alghero
27/5/2015
La denuncia arriva da Paolo Trudu. All´origine del taglio ci sarebbe l´allargamento di via Gottardo. Fioccano pero le polemiche per quello che da molti viene definito uno vero e proprio scempio ambientale
26/5/2015
Due giornate dedicate al progetto europeo “Fish & Cheap”, promosso dal Parco Nazionale dell’Asinara per proporre un’immagine di popolarità nel consumo del pesce povero
© 2000-2015 Mediatica sas