Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroPoliticaPolitica › Confermati gli uomini di Tedde
Red 12 settembre 2012
Riconferme politiche pesanti a Sant'Anna. Si sa, quando si tratta di fare scelte decise, anche fra alleati politici il conflitto se non è gestito politicamente può scatenare imprevedibili reazioni a catena
Confermati gli uomini di Tedde


ALGHERO - Sebbene non abbia ancora trovato la visibilità necessaria per diventare un problema politico, i malumori per le scelte di Stefano Lubrano, sono già qualcosa di più che un semplice mal di pancia. Si sa, quando si tratta di fare scelte decise, anche fra alleati politici il conflitto se non è gestito politicamente può scatenare imprevedibili reazioni a catena. E niente è più devastante di una nomina incauta, di una decisione tecnica improvvisata, di una imposizione. Sono in molti a pensare che la risposta perentoria e graffiante alla autocandidatura di Elisa Vacca per risolvere con una scelta indubbiamente brillante, molto politica e poco partitica, un problema cruciale. Al massimo, visto il ruolo nazionale di Vacca, si può dire che l’esponente comunista abbia peccato di generosità. Il rischio di conflitto è latente. Ma altrettanto incombente.

Fra le pieghe del proclama del sindaco, infatti, quasi en passant, si confermano le scelte fatte ai primi di luglio, confermando in alcuni ruoli cruciali, dall’ufficio stampa alla segreteria del sindaco, le stesse persone che erano state chiamate in quel ruolo dal sindaco precedente. Che non si tratti di ruoli tecnici è evidente. E nemmeno di personale già nei ruoli comunali (come aveva fatto Soru in Regione). Si tratta invece di uomini di fiducia che Marco Tedde legittimamente aveva scelto e nominato con contratti ad personam. Si tratta di riconferme pesanti che preoccupano la sinistra algherese che si considera decisiva per la legittimazione di un candidato che veniva dalla destra.

Basta scambiare due parole con la stragrande maggioranza dei consiglieri dei partiti di maggioranza, oltre ai politici di riferimento, per capire come sembrasse a tutti naturale un ricambio fisiologico, senza bisogno nemmeno di invocare lo spoil system all’americana. Se si aggiunge a questi elementi di frizione la differente veduta che fa capo all'area Democratica di Enrico Daga su tanti argomenti (in ultimo il Parco), e si somma la precedente nomina di Paola Scanu, già presente nella lista che doveva presentare Marco Tedde, come assessore al bilancio, con un colpo di mano notturno in cui Mario Bruno aveva coinvolto Valdo Di Nolfo, proprio a dispetto di Carlo Sechi ed Elias Vacca, si può immaginare lo stato di tensione politica che sta incubando sulla via di Sant’Anna.

Nella foto: Consiglio comunale ad Alghero
Commenti
22:32
«Altro che difesa di Renzi, la gente di li è presa in giro da nove anni», dichiara il consigliere regionale maddalenino dell´Upc Pierfranco Zanchetta, rispondendo alle parole del consigliere del Pd Gavino Manca
21:43
«Basta con chiacchiere ed invettive, lo scandalo non c´è», dichiara il consigliere regionale del Partito Democratico Gavino Manca, all´indomani della mancata scelta dell´isola gallurese quale sede del G7
25/5/2016
Partecipato incontro ad Alghero sulla Rete Metropolitana del nord Sardegna, alla presenza delle massime autorità delle principali città dell´unione. Assente l´assessore Erriu con Forza Italia Alghero che spara a zero sulla riforma regionale e il sindaco Mario Bruno
9:31
Così inizia l´ultimo atto del botta e risposta tra Forza Italia e Sardenya I Llibertat in merito alla Fondazione Meta, con il portavoce azzurro Delogu che si rivolge direttamente all´ex sindaco
24/5/2016
L´ex sindaco Carlo Sechi parla di «fallimento della missione» per la Fondazione (e la Secal) e ne chiede pubblicamente la «liquidazione». Il gruppo consigliare di Forza Italia (che Meta e Secal le hanno create con Tedde sindaco) difendono le scelte del passato e attaccano
25/5/2016
«Governo inaffidabile e Regione supina», attacca il consigliere regionale del´Upc Pierfranco Zanchetta. «Da Renzi neanche il buon gusto di un annuncio in un incontro formale», rilancia l´assessore regionale Paolo Maninchedda. "Schiaffo di Renzi alla Sardegna", chiosa il consigliere del Psd'Az Marcello Orrù
25/5/2016
La risposta di Sardenya I Llibertat non si fa attendere dopo le esternazioni del gruppo consiliare di Forza Italia in merito alla Fondazione Meta
25/5/2016
Il presidente della Regione Autonoma della Sardegna Francesco Pigliaru non si mostra preoccupato dalla decisione del Governo di effettuare il G7 in Sicilia e non nell´isola gallurese
24/5/2016
I sindaci della Rete metropolitana, che ben si sono guardati a febbraio dall’erigere barricate contro la presa in giro della Rete per consiglieri riottosi, litigano per percentuali di gestione del nulla e si comportano come quella guardia giurata della famosa barzelletta che faceva la guardia al “cassonetto della spazzatura”
25/5/2016
Per il consigliere regionale di Forza Italia l’assenza dell’assessore Erriu alla riunione sulla Rete metropolitana conferma di un clima che trascina l’intera isola nelle beghe congressuali del Pd sardo
24/5/2016
Al netto della fuffa mediatica, Pigliaru si comporta come un commissario liquidatore del Nord Sardegna, in nome e per conto del Governo, trattando metà dell’isola come se fosse una sorta di bad company da sacrificare a beneficio di altri territori
23/5/2016
Sabato 28 maggio, dalle ore 11 alle ore 18.40, e domenica 29, dalle ore 10.30 alle ore 18.50, sarà possibile conoscere gli interni di quella che fu una delle prime grandi fabbriche della Sardegna
© 2000-2016 Mediatica sas