Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroPoliticaPolitica › «Niente demagogia, trasparenza»
Red 14 settembre 2012
Così l´amministrazione guidata da Stefano Lubrano risponde alle sollecitudini del Popolo della Libertà, che per bocca di Mario Conoci incalzava il Centro-sinistra affinché pensasse a lavorare
«Niente demagogia, trasparenza»


ALGHERO - «Senza proclami, senza inutili trionfalismi, ma con la certezza di rispondere a ciò che chiedono i cittadini, l’Amministrazione Lubrano ha fatto una scelta di campo netta e trasparente. Ha deciso di fare quello che la gente chiede a gran voce e che Stefano Lubrano ha condiviso in campagna elettorale: contenere le spese e lavorare». «Su questa linea, molto semplice e forse per questo clamorosa, ha anticipato di oltre un mese ciò che è oggi previsto dal Decreto Monti, finalizzato a ridurre i costi dell'amministrazione, con una serie di cancellazioni di spese superflue».

Così l'amministrazione guidata da Stefano Lubrano risponde alle sollecitudini del Popolo della Libertà, che per bocca dell'ex assessore e coordinatore azzurro, Mario Conoci, incalzava il Centro-sinistra affinché pensasse a lavorare. «Ma è forse quel cambiamento che i cittadini auspicano e che l’Amministrazione sta interpretando ponendosi come riferimento in Sardegna per sobrietà e concretezza che provoca più di una speculazione da parte di opinionisti e coordinatori di partito provinciali che si sovrappongono ai coordinatori locali quasi a delegittimarli».

«Se l’Amministrazione di Stefano Lubrano avesse voluto fare demagogia - sottolinea ancora - avrebbe suonato la grancassa enfatizzando inutilmente scelte semplici e lineari che di fatto rompono con la vecchia politica e con le sue liturgie che oggi si confermano più che mai inutili». «La demagogia, né tantomeno i richiami a presunte elusioni delle regole democratiche, non fa parte del bagaglio culturale dell’Amministrazione Lubrano - precisano ancora dal Centro-sinistra - e questo è dimostrato dal fatto che ha deciso di attuare veramente, e da subito, quel cambiamento annunciato ai cittadini, all’interno di un programma sottoposto al voto e ratificato alle elezioni».

Nella foto: consiglio comunale di Alghero
Commenti
8:40
Una sentenza della Corte dei Conti ha riacceso lo scontro politico a Villanova Monteleone. Dopo gli attacchi del gruppo di opposizione Per Villanova, la replica del sindaco Quirico Meloni
7/12/2016
All´assessore Lampis va tutta la nostra solidarietà e vicinanza, un grazie sentito per aver fatto proprio un nostro disagio e, con grande convinzione personale e politica, portato a termine il progetto del Marchio
7/12/2016
Il Gruppo Consiliare di opposizione chiede le dimissioni di Quirico Meloni da primo cittadino del Comune di Villanova Monteleone «a seguito della condanna da parte della Corte dei Conti»
11:01
Non stiamo qui a spendere parole di solidarietà a difesa dell’ennesimo assessore defenestrato dal sindaco Bruno e dalla sua variegata maggioranza, abbiamo sempre criticato la Lampis, disapprovando il suo operato ed evidenziando più volte i danni creati al settore produttivo della città, a partire dall’assurdo regolamento sui suoli pubblici
10:12
Gli esponenti del centrosinistra che oggi hanno fretta di ripristinare gli enti intermedi farebbero meglio a interrogarsi sul perché tre quarti dei sardi hanno bocciato sonoramente una riforma che, se approvata, avrebbe rafforzato enormemente l’asse Renzi-Pigliaru
9:05
Il presidente regionale Mirko Murgia prende posizione sulla situazione di incertezza in cui è precipitata la politica regionale dopo l’esito del referendum costituzionale di domenica scorsa.
8/12/2016
Ovviamente, l´ingiustificabile ritardo non consentirà la distribuzione di questa importante somma ai sardi in condizioni di povertà entro la fine dell´anno
7/12/2016
La nota a firma di alcuni esponenti politici algheresi sull´esito del voto al Referendum costituzionale del 4 dicembre in cui ha prevalso il No, e l´analisi rispetto alla situazione amministrativa cittadina
© 2000-2016 Mediatica sas