Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroAmbienteAmbiente › Alghero-Tarragona 40 anni gemelle
Red 21 settembre 2012
Il Sindaco Stefano Lubrano è ospite dell’Amministrazione di Tarragona per le celebrazioni in onore di Santa Tecla, che quest’anno solennizzano la ricorrenza dei quarant’anni del Gemellaggio della città catalana con Alghero
Alghero-Tarragona 40 anni gemelle


ALGHERO - Il Sindaco Stefano Lubrano è ospite dell’Amministrazione di Tarragona per le celebrazioni in onore di Santa Tecla, che quest’anno solennizzano la ricorrenza dei quarant’anni del Gemellaggio della città catalana con Alghero. Il 22 Settembre 1972 i sindaci Tarragona e Alghero, Ricardo Vilar Guix e Giovanni Maria Pinna, firmavano l’atto di gemellaggio che sabato alle 12 il Sindaco Stefano Lubrano e Josep Felix Ballesteros, primo cittadino di Tarragona, rinnovano con la sottoscrizione di un protocollo che rinsalda i legami permanenti di amicizia tra le due città.

La festa popolare catalana è occasione per le due Amministrazioni per ritrovarsi con rinnovato spirito di solidarietà per facilitare gli interscambi in tutti gli ambiti tra entità e associazioni, per rendere possibile la buona riuscita di una indispensabile azione di fratellanza e prosperità economica che consolidi le relazioni che uniscono le due comunità.

Oggi, domani e domenica le iniziative in programma prevedono incontri istituzionali del Sindaco Lubrano con il Sindaco di Tarragona. Nei giorni scorsi Stefano Lubrano ha ricevuto a Sant’Anna i componenti dell’ Associazione els amics de Tarragona de l'Alguer, presenti ai festeggiamenti di Santa Tecla nell’ambito di una consolidata attività di relazioni culturali con l’omologa associazione catalana, l´Associació d´Amics de l´Alguer a Tarragona, che renderà omaggio nella mattinata di domani a Pasqual Scanu e Pere Català i Roca.
Commenti

22/10/2014
Qualsiasi intervento, dunque, di Abbanoa, non cambierebbe nulla dello stato attuale. I costi resterebbero invariati con tendenza al rialzo; e la variazione della qualità dell’acqua di scarico non cambierebbe nulla nè alla situazione di Calich e spiagge, nè ai suoi rischi di utilizzo irriguo
© 2000-2014 Mediatica sas