Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroAmbienteAmbiente › «Lubrano riapra la villa romana»
S.A. 10 agosto 2013
Il Wwf Alghero chiede al primo cittadino di intraprendere tutte le azioni necessaria affinché il Comune possa ottenere la disponibilità, anche in comodato d’uso pluriennale, del sito archeologico della villa romana di Sant’Imbenia nella baia della Ninfe
«Lubrano riapra la villa romana»


ALGHERO - Nuovo appello del Wwf al sindaco di Alghero Stefano Lubrano. La sezione locale dell'associazione ambientalista chiede al primo cittadino di intraprendere tutte le azioni necessaria affinché il Comune possa ottenere la disponibilità, anche in comodato d’uso pluriennale, del sito archeologico della villa romana di Sant’Imbenia nella baia della Ninfe. «Purtroppo il sito archeologico è precluso alla fruizione e alla valorizzazione culturale in quanto è chiuso» ha spiegato Carmelo Spada, presidente del Wwf Alghero. Oltre a non esserci cartelli e indicazioni stradali che ne segnalino la presenza.

Gli archeologi ritengono che la villa sia stata costruita per un facoltoso personaggio e dovesse svolgere anche una funzione produttiva, di raccolta dei prodotti del fertile entroterra, che era probabilmente organizzato in latifondo, in funzione dell’imbarco verso i mercati d'oltremare. Il complesso venne realizzato forse nel I sec. d.C. su un precedente insediamento, fu fiorente fino al II secolo d.C. Il complesso, di cui sono stati messi in luce 49 ambienti, si sviluppa lungo la linea di costa per oltre 130 metri.

«Valorizzare le specificità del nostro patrimonio archeologico – ha affermato Carmelo Spada docente di storia dell’arte oltreché ambientalista - è un modo per costruire un modello integrato di offerta turistica, in grado di trasferire emozioni ed esperienze uniche della Sardegna e di Alghero». «Il mondo degli adulti – ha concluso il presidente – deve sentire il dovere morale nei confronti dei giovani studenti che hanno seguito percorsi di formazione storico-artistici e acquisito specifiche competenze anche attraverso la partecipazione, da volontari, a manifestazioni come Monumenti Aperti».

Nella foto: il cancello della villa
Commenti
22:06
Quello in corso nella laguna di Alghero è un vero e proprio scandalo. Nessuna novità dal punto di vista scientifico, tutto abbastanza chiaro: l´abnorme sversamento di reflui dall´impianto di San Marco contribuisce a far impazzire l´ecosistema. Alte temperature e alghe in decomposizione che assorbono ossigeno: gamberi e pesci morti. Odori nauseabondi
19:27
Domenica, il settore Ambiente e Verde pubblico del Comune di Sassari procederà all´abbattimento di quattro alberi in Via Sant´Anna. Dopo alcune segnalazioni, è stato verificato che le radici dei bagolari creavano infiltrazioni in una palazzina
19/5/2017
Sabato 20 Maggio e Sabato 3 Giugno l’A.S.D. Cavalluccio Marino festeggia la Giornata mondiale sulla biodiversità e la Giornata Mondiale dell’Ambiente attraverso due eventi patrocinati dal Comune
© 2000-2017 Mediatica sas