Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesardegnaSportAtletica › Salvagno in ombra al Terra Sarda di atletica
Marcello Moccia 11 settembre 2005
La velocista algherese non è apparsa al massimo della condizione. Tra i big vince Fiona May. L’appuntamento è per il prossimo anno as Isili
Salvagno in ombra al Terra Sarda di atletica


NURAMINIS - Emozioni a tinte forti. La diciannovesima edizione del Terra Sarda non ha tradito le attese del numeroso pubblico presente nell’impianto di Nuraminis. Il meeting isolano è riuscito anche quest’anno a scrivere affascinanti e colorite pagine di grande atletica. Il dolce tramonto di Fiona May. La bella conferma dei migliori atleti tricolori. Le speranze tinte di gloria dei portacolori dell’isola. Difficile scegliere la copertina del romanzo Terra Sarda 2005. Un prologo all’altezza del proscenio è stato offerto proprio da Fiona May che ha illuminato le prime fasi della kermesse. La pantera nera, pur partendo in sordina, è riuscita a spargere coriandoli di adrenalina tra un pubblico affamato di star di livello mondiale. Il graffio decisivo (6,45m) è arrivato solo nelle fasi finali di gara ma le è valso un tanto meritato quanto applaudito primo posto. Identico pathos si è vissuto al calar della sera con il talento cristallino di Claudia Pinna ad impreziosire i 3000 femminili. In una gara dominata dal tandem La Barbera-Kaituni Nkori, la portacolori del Cus Cagliari non ha mai mollato la presa e con un finale da sangue e arena è riuscita a cogliere la medaglia d’argento firmando il record sardo assoluto con 9’20”88 (precedente 9’21”38). Qualche difficoltà in più per Nicola Trentin che si è piazzato al secondo posto nel salto in lungo. Le star internazionali hanno rispettato i pronostici della vigilia. L’australiana Tatiana Grigoryeva, domando il vento contrario, si è aggiudicata l’asta con 3,80 metri. Tempo da brivido invece per la francese Reyna Flor Okori che, nei 100m ostacoli, ha sfiorato per pochi centesimi il primato del 1997 griffato Angela Atede. Tra i colleghi uomini il campione italiano Andrea Giaconi ha avuto la meglio al fotofinish sul brasiliano Inocentio Mateus e su Andrea Alterio delle Fiamme Gialle. Conferme per la cagliaritana d’adozione Zahra Bani (Cus) nel giavellotto oltre che per Elisa Cusma nel doppio giro di pista. In ombra Maria Aurora Salvagno nei 100m il cui titolo è andato a Giulia Arcioni tra le donne ed al giamaicano Ainsley Waugh tra gli uomini. Appuntamento ad Isili tra un anno con un Terra Sarda che vuol diventare sempre più grande.

UOMINI
100.1^ serie: 1) Waugh (Giamaica) 10"33, 2) Emedolu (Nigeria) 10"22, 3) Collio (FFGG) 10"31, 4) Fantoni (id) 10"41.
2^ serie: 1) Cavallaro (FFGG) 10"60, 2) Attene (FFAA) 10"61, 3) Donati (FFGG) 10"66, 4) Manca (Cus Ca) 10"82; 6) Dettori (Esperia) 11"15.
400. 1) Barberi (FFGG) 46"20, 2) Ambrosio (Brasile) 46"84, 3) Galletti (Carabinieri) 47"93, 4) Usai (Esercito) 48"55.
800. 1^ serie: Wagne (Senegal) 1´47"12, 2) Longo (FFOO) 1´47"60, 3) (Kenia) 1´48"34, 4) Caruana (Esercito) 1´50"27.
2^ serie: 1) Davide Manconi (Studium) 1´56"75. 110 hs: 1) Inocencio (Brasile) 13"72, 2) Giaconi (FFGG) 13"73, 3) Alterio (id) 13"74.
Alto: 1) Bettinelli (FFGG) 2,23, 2) G. Ciotti (FFAA) e N. Ciotti (Carabinieri) 2,20.
Lungo: 1) Howe (Aeronautica) 7,92, 2) Trentin (FFAA), 3) Darren (GB) 7,61.
Asta: 1) Kuptzov (Russia) 5,40, 2) Korshmid (Ucraina) 5,30. 3000: 1) Kiplagat (Kenia) 7´53"70,2) 2) Kiprono (id) 7´54"83, 3) Abdelghani (Marocco) 7´50"57.
4x100: 1) Cus Ca 42"11, 2) Amsicora 42"91, 3) Esperia 43"98, 4) Cus Ss 44"50.

DONNE
100. 1^ serie: 1) Mballa (Camerun) 11"41, 2) Ania (GB) 11"42; 6) Salvagno (Cus Ss) 12"03.
2^ serie: 1) Arcioni (Rieti) 11"90, 2) De Angeli (Comense) 12"01, 3) Grillo (Forestale) 12"02.
400: 1) Afolabi (Nigeria) 53"57, 2) Ceccarelli (Sai) 54"02, 3) Schutzmann (Cus Ca) 55"16.
800: 1) Cusma (Esercito) 2´04"94, 2) Berlanda (Quercia) 2´04"87; 7) Palmas (Cus Ca) 2´12"95.
100 hs: 1) Okori (Francia) 13"17, 2) Cattaneo (Carabinieri) 13"59, 3) Borsi (Sai) 13"63, 4) Barani (Cus Cagliari) 14"38. Asta: 1) Grigoryeva (Aus) 3,80, 2) Kasprzak (Pol) e Dolcini (Sai) 3,70.
Lungo: May (Cento Torri) 6,45, 2) Biondini (Forestale) 6,06, 3) Dyachenko (Ucraina) 6.01.
Giavellotto: 1) Bani (Cus Ca) 57,60, 2) Carli (Cus Bo) 49,26. 3000: 1) Nkori (Tanzania) 9´17"58, 2) Pinna (Cus Ca) 9´20"88, 3) La Barbera (Cus Pa) 9´21"27.
Commenti
© 2000-2018 Mediatica sas