Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroAmbientePescaMobula mobular nel mare di Alghero| Foto
Red 27 ottobre 2013
Avvistati ben quattro esemplari nel mese di agosto, ma la notizia è stata divulgata solo oggi. Mobula è la sola specie del genere presente in Mediterraneo ed è considerata piuttosto rara
Mobula mobular nel mare di Alghero| Foto


ALGHERO - Nel corso di una escursione svolta nel mese di agosto, a circa 12 miglia a largo di Punta Cristallo (profondità 150 m), sono stati avvistati, in superficie, 4 esemplari di Mobula mobular. Giancarlo Cabras, Franco Marti e Gianfranco Russino, a bordo di un'imbarcazione attrezzata per la navigazione d'altura, hanno osservato a lungo le evoluzioni di questi pesci Raiformi di grosse dimensioni (circa 4 metri di larghezza) che si cibavano, “volteggiando” intorno alla barca quasi in superficie, facendo emergere talvolta le parti laterali estreme
Mobula mobular (Bonn) appartiene alla famiglia Mobulidae, i due generi viventi (Mobula e Manta) mostrano aspetto molto simile. Mobula è la sola specie del genere presente in Mediterraneo ed è considerata piuttosto rara.

Il più grande rappresentante della famiglia, la Manta (Manta birostris), sicuramente la specie più conosciuta, è diffuso solamente in acque tropicali e sub tropicali. Dal punto di vista morfologico Mobula mobular presenta disco 2-3 volte più largo che lungo, con margini anteriori convessi o quasi dritti, posteriori concavi, pettorali con apici acuti. Il capo mostra orlo anteriore rettilineo; gli occhi stanno sui suoi lati e risultano subovali e piuttosto sporgenti, la bocca è larga e munita di 150/160 serie di piccoli denti in entrambe le mascelle. Per il vero la dentatura sembra rivestire un'importanza piuttosto limitata in quanto l'alimentazione è costituita essenzialmente da organismi planctonici. La pinna dorsale è piccola e situata alla base della coda. Quest'ultima nei giovanili è lunga fino a 3 volte il disco, mentre negli adulti è molto più corta. Il colore sul dorso è nero azzurrognolo, bianco nel ventre.

M. mobular può raggiungere 5 m di lunghezza e il peso di 9 quintali.
Nonostante la notevole mole la specie è in grado di compiere salti fuori dall'acqua provocando, nella ricaduta, notevole fragore. La specie vive in piccoli gruppi che si spostano alla ricerca di cibo con l'ampia bocca spalancata in cui convogliano soprattutto piccoli pesci e diversi invertebrati. L'acqua viene espulsa attraverso le aperture branchiali, mentre il cibo è trattenuto da appendici fogliacee delle branchie che svolgono funzione di filtro. Secondo alcuni autori partorisce in settembre.

Nella foto (Franco Marti): un esemplare di Mobula mobular ad Alghero
Commenti
© 2000-2018 Mediatica sas