Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroCulturaLingue › Carles Colomines e la cultura catalana nascosta sotto le parole
Marcello Simula 5 novembre 2005
A presentare la figura di Colomines, insigne filologo romanzo e tra i più grandi studiosi della lingua catalana, è stato Carles Duarte, filologo catalano che di Colomines è stato amico e collega
Carles Colomines e la cultura catalana nascosta sotto le parole


ALGHERO - Carles Colomines e la cultura catalana nascosta sotto le parole: queste le direttrici che hanno animato la conferenza organizzata dall´Omnium Cultural tenutasi ieri sera presso la sala conferenze della Misericordia. A presentare la figura di Colomines, insigne filologo romanzo e tra i più grandi studiosi della lingua catalana, è stato Carles Duarte, anch´egli filologo catalano che di Colomines è stato amico e collega. L´opera di Colomines nasconde un modo tutto particolare di vedere la vita: legato a doppio filo al territorio catalano, Colomines ha vissuto sulla sua pelle, grazie ai numerosi viaggi, la lingua e le diverse culture catalane. «Non un semplice studioso - ha spiegato Duarte - ma un uomo profondo ed eterogeneo di grande cultura umana oltre che competente tecnicamente e scientificamente Capace tuttavia di emozionarsi al suono delle parole che amava». Colomines adorava sentire parlare il catalano, grazie ai suoi studi era capace di vedere in ogni parola storie, segreti, sentimenti profondi, cambiamenti storici e culturali. Una cultura nascosta sotto il suono cadenzato delle parole dei suoi interlocutori. Ogni parola era per lui un animale dalla coda lunghissima che portava con sé, secoli di storia e di valori capaci di unire varie culture catalane divise nello spazio.
Commenti
© 2000-2018 Mediatica sas