Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroCronacaCronaca › Chalet divorato dalle fiamme a Mugoni
Red 1 aprile 2014 video
Completamente distrutta nella notte una grande casa in legno nella pineta di Mugoni ad Alghero. Incendio di probabile matrice dolosa. Le immagini
Chalet divorato dalle fiamme a Mugoni


ALGHERO - Divorato dalle fiamme la notte scorsa uno chalet posizionato nella pineta di Mugoni, nel territorio di Porto Conte ad Alghero. La struttura, realizzata in un terreno privato e recintato fronte mare, è andata completamente distrutta. Secondo le prime indiscrezioni si tratterebbe di un probabile incendio di matrice dolosa. Ingenti i danni perchè nel rogo sono andati perduti arredi e attrezzature da esterno. Bilancio che sarebbe potuto essere ben più grave, le fiamme, infatti, solo per caso non si sono estese agli alberi circostanti.
Commenti

27/5/2016
Alberto Pinna e Paolo Enrico Pinna, arrestati due giorni fa, hanno preferito non rispondere alle domande dei gip. L´avvocato del 21enne ozierese, arrestato due giorni fa assieme a Paolo Enrico Pinna, ha annunciato il ricorso al Tribunale del Riesame
28/5/2016
Oggi pomeriggio, Luigi Massa stava riparando il tetto della sua casa in campagna, ma la struttura ha ceduto e l´uomo è deceduto sul colpo
27/5/2016
Circa 600 migranti soccorsi in mare al largo della Libia arriveranno a Porto Torres domenica mattina
27/5/2016
Ugo Pinna si è sentito male prima di immergersi nelle acque di Portixeddu ed è stato trovato privo di vista sugli scogli
28/5/2016
Nelle ultime settimane, la locale Questura ha effettuato diverse attività di controllo in circoli privati e bar del capoluogo
27/5/2016
La decisione è stata presa oggi dal Tribunale del Riesame. Annullato il sequestro preventivo effettuato due settimane fa per presunti abusi edilizi
27/5/2016
Gli agenti di Polizia hanno identificato e denunciato un 31enne della Guinea, presunto scafista dell´imbarcazione a bordo della quale i 387 extracomunitari sono partiti dalle coste della Libia
27/5/2016
Stando ad una prima ricostruzione, la simulazione della rapina ad un benzinaio sarebbe stata architettata per recuperare i soldi utili per coprire alcuni debiti
© 2000-2016 Mediatica sas