Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroPoliticaElezioni › Salaris, la donna del centro-destra. «Uniti per far ripartire Alghero»
S.A. 23 maggio 2014 video
La leader della coalizione di centra-destra punta sulla continuità con la Giunta Tedde e annuncia come primi interventi in caso di elezione il rilancio dell´edilizia privata e interventi nei servizi sociali
Salaris, la donna del centro-destra
«Uniti per far ripartire Alghero»


ALGHERO - «Uno dei primi atti sarà sbloccare le oltre 200 pratiche che giacciono nell'ufficio di edilizia privata e che daranno sbocco e lavoro a tanti artigiani che in questi anni si sono dovuti fermare vista la trascuratezza che c'è stata da parte dell'organizzazione. Ripartiremo da questo».

Ripartirà dalle imprese Maria Grazia Salaris, dunque, il candidato sindaco della coalizione di centro-destra di Alghero, con l'obiettivo di dare fiato e gambe all'economia cittadina. Senza dimenticare, da ex assessore ai Servizi sociali, gli interventi nel suo ambito di provenienza: «ci sono 600 domande di estreme povertà e la legge 162 per l'ausilio ai disabili».

Per un appello al voto, Salaris punta sulla continuità con il passato e le Giunte Tedde: «siamo uniti e omogenei come centro-destra, dall'altra parte ci sono solo litigi. Ci riproponiamo a governare con una squadra che ha come ambizione solo ed esclusivamente il buon governo della città».

20/9/2017
Queste le parole di Pigliaru al termine di una giornata convulsa in Catalogna, col blitz della Guardia Civil contro i ministeri catalani. Cresce infatti, la pressione di Madrid per impedire l’organizzazione del voto sull’indipendenza
22/9/2017
Il Gruppo Consiliare dell´Udc Alghero ha depositato stamattina una richiesta urgente con all´ordine del giorno la discussione dei gravi fatti che in questi giorni stanno interessando la Catalogna
20/9/2017
Le parole del sindaco di Alghero Mario Bruno, in riferimento agli avvenimenti odierni e alle notizie che giungono dalla Catalogna e coinvolgono la Generalitat de Catalunya e il governo Spagnolo
© 2000-2017 Mediatica sas