Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesardegnaPoliticaRegione › «Ammortizzatori sociali, eredità di Cappellacci»
A.B. 19 agosto 2014
«Sulla questione dei lavoratori ex beneficiari di ammortizzatori sociali in deroga, in utilizzo negli enti della Regione, la Giunta Pigliaru è intervenuta tempestivamente rimediando all’eredità pesante lasciata dal precedente esecutivo», ha dichiarato l’assessore regionale del lavoro Virginia Mura
«Ammortizzatori sociali, eredità di Cappellacci»


CAGLIARI - «Sulla questione dei lavoratori ex beneficiari di ammortizzatori sociali in deroga, in utilizzo negli enti della Regione, la Giunta Pigliaru è intervenuta tempestivamente rimediando all’eredità pesante lasciata dal precedente esecutivo», dichiara l’assessore regionale del Lavoro Virginia Mura.

«Nonostante lo Stato abbia drasticamente modificato i termini di concessione degli ammortizzatori sociali – precisa il delegato regionale – la Regione ha provveduto per tempo ad affrontare la situazione e nelle prossime settimane, di concerto con sindacati e associazioni imprenditoriali e di categoria, verrà stabilito un percorso unitario per mettere in campo nuovi strumenti di sostegno al reddito e per riqualificare professionalmente i soggetti attualmente esclusi dai processi produttivi».

Prima di Ferragosto, a Cagliari è stato siglato il verbale d'accordo istituzionale per la prima concessione e la proroga degli ammortizzatori sociali in deroga per il 2014. Si tratta di un’intesa importante, che consente di allungare fino a domenica 30 novembre la Cig in deroga per 8mila lavoratori sardi.
Commenti
18:22
L’intervento rientra nella strategia di contenimento della spesa energetica della Regione, mirata a ridurre il deficit del bilancio energetico regionale
23/5/2016
Oggi pomeriggio, l´assessore regionale degli Enti locali ha incontrato i circa 280 concessionari degli immobili della borgata. «Subito un tavolo tecnico», ha promesso
23/5/2016
Il 25 maggio, alle ore 10, si riunirà la massima assise regionale. Tra domani e mercoledì, spazio alle Commissioni Regionali
© 2000-2016 Mediatica sas