Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroPoliticaTasse › Salvatore smentisce Pais: «Irresponsabile allarmismo»
Red 24 agosto 2014
L’Assessore alle Finanze del comune di Alghero, Raffaele Salvatore, risponde al Consigliere Pais sulla Tari: «Ridotte le tariffe lasciate dal Commissario»
Salvatore smentisce Pais: «Irresponsabile allarmismo»


ALGHERO - «Non c’è alcun aumento sulla Tari. È irresponsabile continuare la campagna allarmistica tra i cittadini. La tassa sui rifiuti è stata, anzi, sostanzialmente diminuita rispetto alle indicazioni contenute nella delibera di Giunta del Commissario Straordinario che abbiamo trovato al nostro insediamento di fine Giugno». L’Assessore alle finanze Raffaele Salvatore sgombra il campo dalle accuse rivolte sul tema della Tassa sui rifiuti dal Consigliere di Forza Italia Michele Pais (ex assessore alle Finanze con la Giunta Tedde).

«Non si è in presenza di nessuna batosta per le famiglie e pur nel delicato problema riguardante l’imposizione dei tributi, vi è stata da parte dell’Amministrazione la massima attenzione per non incidere, oltre misura, nelle tasche dei cittadini» spiega l’Assessore. L’importo della tassa è stato rimodulato al ribasso, rispetto alle decisioni del Commissario Straordinario.

«In confronto alla Tares del 2013, per le utenze non domestiche, la misura è stata ridotta. Per le utenze domestiche abbiamo mantenuto la stessa quota fissa del 2013 ed è stato effettuato una leggero e contenuto aumento assolutamente accettabile». Non c’è stato tuttavia il tempo per distribuire su quattro rate il pagamento dell’importo da parte dei cittadini. Spiega infatti l’Assessore che «sarebbe stato impossibile riscuotere, con la tempistica a disposizione, l’importo diviso in quattro rate. Lo abbiamo quindi necessariamente suddiviso in tre rate».

Nella foto: Lelle Salvatore con l'assessore Ansini
Commenti
12:35
In arrivo in Sardegna tremila lettere dell’Agenzia per segnalare ai cittadini possibili anomalie e rimediare all’errore. Il maggior numero, riguarda la provincia di Sassari
28/6/2016
In caso di ritardo nel recapito si potrà procedere al versamento della tassa rifiuti entro il 30 luglio senza alcuna mora aggiuntiva, anche se la prima scadenza è il 30 giugno
© 2000-2016 Mediatica sas