Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroPoliticaEdilizia › Forza Italia impegna Bruno per il Piano Casa
D.C. 12 settembre 2014
Il gruppo consiliare di Forza Italia ha presentato al sindaco del Comune di Alghero Mario Bruno una mozione, con lo scopo di impegnarlo ad intervenire tempestivamente, presso il presidente della Regione Francesco Pigliaru e gli assessori regionali, al fine di ottenere una proroga della scadenza, fissata per il 29 novembre 2014
Forza Italia impegna Bruno per il Piano Casa


ALGHERO - Il 29 novembre 2014 scadrà il termine concesso ai sardi per usufruire del Piano Casa, ragion per cui il gruppo consiliare di Forza Italia ha scelto di presentare al Consiglio comunale e al sindaco del Comune di Alghero Mario Bruno una mozione, con lo scopo di impegnarlo ad intervenire tempestivamente, presso il presidente della Regione Francesco Pigliaru e gli assessori regionali, al fine di ottenere una proroga. I consiglieri algheresi Maurizio Pirisi, Michele Pais e Nunzio Camerada sono infatti convinti dei benefici della Legge Regionale 23 ottobre 2009, numero 4, (Legge Piano Casa), capace di avviare interventi diretti alla riqualificazione, al miglioramento della qualità architettonica e abitativa, alla sicurezza strutturale, alla compatibilità paesaggistica ed efficienza energetica, anche attraverso la semplificazione delle procedure.

A goderne, secondo loro, sarebbero quindi in primis le famiglie, le quali potrebbero aggiungere una stanza alle abitazioni personali o chiudere una veranda, così da aumentare il comfort delle proprie case, oppure ristrutturare gli edifici e dotarli delle tecnologie eco-sostenibili, usufruendo delle numerose detrazioni previste. Ma ne gioverebbero anche i privati in genere, i quali potrebbero rendere ad esempio i sottotetti abitativi per poi sfruttarli in prima persona, affittarli o venderli, tutte le categorie professionali che ruotano intorno al settore edilizio e i Comuni ai quali, per ogni intervento o nuova costruzione, vanno corrisposte precise tasse.

«Ad Alghero il 40 per cento dell’attività economica gira intorno all’edilizia e al Piano Casa – ha commentato a tal proposito Maurizio Pirisi –. Fino al 2013 sono state 1300 le pratiche presentate in Comune e si conta di arrivare sino a 1400 nel 2014». Il tutto tra l’altro è avvenuto e si spera possa ancora avvenire nel rispetto dell’ambiente, come dichiarato da Nunzio Camerada. Non sono mancate infatti rassicurazioni nei confronti delle numerose associazioni ambientaliste contrarie, alle quali Camerada si è rivolto dicendo che il Piano Casa consente di lavorare sostanzialmente sull’esistente o al massimo di aggiungere una stanza di circa 16 mq alle abitazioni, senza dunque incidere prepotentemente sull’ambiente, e ancora di migliorare e riqualificare, anche perché «tutta la città di Alghero è sottoposta al vincolo della tutela paesaggistica e ciò comporta che ogni intervento venga obbligatoriamente autorizzato dall’Ufficio della Tutela del Paesaggio del Comune, che regna sovrano». A condividere idee e posizioni del gruppo consiliare di Forza Italia anche il consigliere regionale Marco Tedde, che ha già provveduto, precedendo i colleghi di partito, a sottolineare l’urgenza di una proroga in Regione. Proroga tra l’altro già attenuta da numerose Regioni italiane, tra le quali il Veneto e la Campania.

Nella foto: Michele Pais, Maurizio Pirisi e Nunzio Camerada
Commenti
© 2000-2016 Mediatica sas