Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroPoliticaArchitettura › Cecchini verso l´addio, Architettura senza fondi
S.A. 17 settembre 2014
Mancano i fondi che il Consiglio regionale aveva approvato e da destinare al Dipartimento algherese per l´anno in corso. Il direttore finisce il suo mandato tra circa un mese
Cecchini verso l´addio, Architettura senza fondi


ALGHERO - Le notizie non sono tutte buone per il Dipartimento di Architettura di Alghero che può vantare le nuove aule della sede fronte mare di Santa Chiara e un accordo con l'amministrazione comunale per alcuni progetti sulla città. Triste dirlo ma si riduce sempre ad una questione di soldi. "Il colore dei soldi" come titola il direttore Arnaldo Cecchini nell'ultimo intervento del suo blog.

«Non c'è traccia dei 300 mila euro che il Consiglio regionale ha chiesto all'Università di destinare per il 2014 (l'anno che è ormai passato per più di 2/3). Senza quei soldi avremo un avvio dell'anno accademico "monco", senza la possibilità di garantire il necessario numero di assistenti alla didattica e di contratti di insegnamento, anche raschiando il fondo del barile e impegnando soldi destinati a rinnovi dei contratti per funzioni amministrative e di gestione della didattica (che ci sono indispensabili vista la cronica e consistente mancanza di personale che affligge il Dadu molto più che altri Dipartimenti)
Insomma ancora una volta dobbiamo gestire un'emergenza» è il suo sfogo.

Un appello ascoltato dall'onorevole Marco Tedde che «ha presentato un'interpellanza, con l'intero gruppo di Forza Italia, che chiede quello che da anni chiediamo: il riconoscimento di AAA come sede decentrata». Di più: «il sindaco di Alghero ha poi concordato con gli assessorati competenti una modalità operativa che potrebbe rendere rapidamente operativa questa scelta, superando ogni possibile obiezione tecnica».

«Ma, seppure le prospettive appaiono abbastanza rosee, l'emergenza non è risolta: dei 300 mila euro, contenuti in un'Ordine del giorno, primo firmatario l'onorevole Pietro Fois, votato all'unanimità dal precedente Consiglio Regionale, soldi ripetutamente promessi nei mesi successivi, ne sono arrivati solo 50 mila. Non possiamo farne a meno. 300 mila euro sono meno della metà della somma destinata alla sede di Olbia, meno di un decimo di quanto destinato a Nuoro. Diciamo meno della metà di una cifra ragionevole, meno di un terzo di un cifra equa. Ma non ci sono neanche questi» è l'analisi conti alla mano di Cecchini, pronto a lasciare a breve il suo incarico: «tra poco più di un mese e mezzo terminerà il mio mandato come Direttore: mi batterò per non lasciare al mio successore una situazione così difficile: un'ultima importante battaglia. Poi - credo con soddisfazione di molti e sicuramente mia - tolgo il disturbo».

Nella foto: Arnaldo Cecchini
Commenti
© 2000-2016 Mediatica sas