Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroTurismoTurismo › Tassa di Soggiorno: le tariffe da gennaio 2015
A.B. 19 settembre 2014
Come annunciato, segue il via libera al Sistema Integrato dell’Ospitalità. Presto il regolamento all’attenzione del Consiglio Comunale. Decise le tariffe sperimentali per il 2015: incentivo alla destagionalizzazione e alle vacanze lunghe
Tassa di Soggiorno: le tariffe da gennaio 2015


ALGHERO – La Giunta Comunale di Alghero, su proposta dei Servizi Finanziari, Turismo e Sviluppo Economico, ha approvato nella seduta odierna (venerdì) l’Imposta di Soggiorno. Il regolamento istitutivo sarà presto all’attenzione del Consiglio Comunale per il via libera definitivo. I turisti che soggiorneranno in Riviera del Corallo da giovedì 1 gennaio 2015, pagheranno un contributo variabile dai 2euro a pernottamento (strutture alberghiere 4stelle ed oltre) ai 0,30 centesimi (campeggi all’area aperta), per un massimo di sette giorni, con una serie di esenzioni e sconti. Una tassa già sperimentata in numerose città turistiche non solo italiane, per la quale gli algheresi hanno espresso un sostanziale apprezzamento [SONDAGGIO].

Tariffe stabilite annualmente (entro il 31 ottobre) dalla Giunta ed abbattute del 50percento in bassa stagione, dall’1 ottobre al 30 aprile. Saranno esentati dal pagamento dell’imposta i minori entro il decimo anno d’età e coloro che pernottano per garantire assistenza a malati o persone ricoverate presso i nosocomi cittadini. Si tratterà di un vero e proprio contributo di scopo, che servirà per le manutenzioni del verde ed il decoro cittadino, per rendere la città più gradevole e vivibile. Il gettito derivante dall’imposta è altresì destinato a finanziare interventi a sostegno dello sviluppo turistico, azioni di promozione ed informazione turistica, potenziamento dei servizi pubblici locali, compresi quelli volti alla sicurezza del territorio, al controllo ed al contenimento dei fenomeni di abusivismo in materia ricettiva.

Un regolamento profondamente concertato con gli operatori, che ha recepito gran parte delle istanze presentate dalle associazioni di categoria ed aperto a migliorie in sede di Commissione e Consiglio. La nuova imposta istituita dall’Esecutivo algherese segue la delibera approvata la scorsa settimana che disciplina la “creazione di un modello organizzativo e gestionale volto all’emersione dell’informalità delle seconde case ad uso vacanza”.

Il sistema integrato dell’ospitalità, che prevede azioni mirate alla costituzione di reti di offerta del settore, attraverso incentivi destinati alle aggregazioni di imprese per l’ospitalità ed i servizi, promuovendo un moderno sistema dell’offerta turistica diffusa da integrare con le principali risorse ed attrattive ambientali, culturali, agroalimentari e storiche della città. Sarà programmato un adeguato sistema di controllo per contrastare l’abusivismo nel settore e gli operatori inadempienti degli obblighi amministrativi e fiscali.
Commenti
19:03
Il protocollo di intesa per il riconoscimento ufficiale del Percorso francescano in Sardegna è stato sottoscritto questa mattina nella sede della Curia Frati Minori Conventuali ad Oristano
© 2000-2016 Mediatica sas