Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesardegnaPoliticaRegione › Sbocca Italia: assessore Spano a Roma
A.B. 24 settembre 2014
Oggi, la rappresentante della Giunta Pigliaru ha partecipato alla Commissione Ambiente ed Energia della Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome
Sbocca Italia: assessore Spano a Roma


CAGLIARI - Si è riunita mercoledì a Roma la Commissione Ambiente ed Energia della Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome, alla quale ha partecipato l'assessore regionale della Difesa dell'Ambiente Donatella Spano. Tra i temi trattati, di particolare rilievo sono state le prime valutazioni sul Decreto Legge n. 133/2014 , il cosiddetto "Sblocca Italia". Le parti del decreto che riguardano più direttamente la materia ambientale toccano argomenti di grande rilevanza e delicatezza e di diretto impatto sul territorio della Sardegna: si va dalle bonifiche e rigenerazione urbana delle aree di rilevante interesse nazionale, alle misure urgenti per l'individuazione e la realizzazione di impianti di recupero di energia dai rifiuti urbani e speciali, fino alle attività di prospezione, ricerca e coltivazione di idrocarburi e quelle di stoccaggio sotterraneo di gas naturale, le quali assumono carattere di interesse strategico e di pubblica utilità, e vengono definite urgenti e indifferibili.

In particolare, quest'ultima parte prevede di trasferire dalla competenza regionale a quella nazionale la Valutazione di Impatto Ambientale relativa alle attività di prospezione, ricerca e coltivazione sulla terraferma degli idrocarburi, con la conseguenza di espropriare di fatto la Regione Autonoma della Sardegna di un’importante competenza per una corretta salvaguardia e tutela ambientale e presenta evidentemente livelli di criticità molto accentuati. Sul punto, l'assessore Spano ha dichiarato che «la Regione assumerà tutte le posizioni atte a salvaguardare gli interessi della nostra terra in termini di tutela dell’ambiente e sviluppo economico teso alla difesa delle risorse ambientali e territoriali». Stante la necessità di approfondire ulteriormente queste tematiche, oltre ad altre di sicura rilevanza in ambito ambientale, la Commissione ha deciso di rinviare la trattazione dell’argomento e di redigere un documento contenente le osservazioni presentate da tutte le regioni in vista della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome del 16 ottobre.

Altro argomento di discussione, sul quale Spano è direttamente intervenuta, riguarda la ricostituzione del Gruppo di lavoro misto per la revisione e semplificazione delle norme in materia di autorizzazione paesaggistica, per il quale è stata riconfermata dalla Commissione la vecchia composizione risalente al 2012, alla quale partecipavano Piemonte, Emilia Romagna, Lazio e Toscana. L'assessore ha fermamente contestato tale scelta, in quanto, in questi due anni sono mutati radicalmente gli assetti politici e parte del panorama normativo di riferimento. Inoltre, nella vecchia composizione non era presente nessuna regione a statuto speciale. Per tale motivo, l'assessore Spano, pur prendendo atto della volontà della Commissione di riconfermare la composizione uscente, ha ribadito l'opportunità di un inserimento della Sardegna nel gruppo di lavoro, in ragione delle specificità territoriali ed ordinamentali. A tale richiesta, si è unita anche la Regione Puglia.

Ultimo argomento di rilievo discusso in Commissione Ambiente ed Energia è stato quello relativo al collegato ambientale alla legge di stabilità per il 2014. Il problema è stato sollevato dal rappresentante dell’Esecutivo Pigliaru, in quanto la Regione Sardegna ha segnalato la necessità di chiedere chiarimenti alle competenti Commissioni parlamentari in ordine alla composizione dell’organo di governo delle autorità di bacino, in particolare le autorità di bacino delle Regioni Sardegna e Sicilia. Per tale motivo, la Sardegna presenterà in sede di Conferenza delle Regioni, prevista per domani, un ordine del giorno ad integrazione del documento già predisposto e approvato dalla Commissione nella seduta del 29 luglio.

Nella foto: l’assessore regionale Donatella Spano
Commenti
17:41
Il Consiglio regionale ha dato il via libera alla Finanziaria 2017 con 28 voti favorevoli e 21 contrari. Quasi la metà dei 7,6 mld vanno alla sanità con circa 3,3 mld
17:48
Il capogruppo regionale dell’Udc Gianluigi Rubiu critica il documento contabile approdato nell’aula di via Roma: lo strumento economico della maggioranza è ancora una volta un’occasione perduta
29/3/2017
Quest´anno, la manifestazione sarà dedicata ad uno dei primi e più convinti sostenitori dell’autonomia sarda, Giorgio Asproni
22:09
Nel corso della Conferenza permanente Regione-Enti locali, presieduta dall’assessore degli Enti locali Cristiano Erriu, è stata data comunicazione sulle modalità di erogazione dei contributi del Fondo unico riservato ai Comuni sardi
21:27
«Entro il prossimo mese di aprile, i primi progetti pronti per il finanziamento», annuncia l´assessore regionale degli Affari generali, presente questa mattina nella sede della Provincia di Nuoro
29/3/2017
Ormai è chiaro che il Centrosinistra è distratto (per usare un eufemismo) sulle esigenze della provincia di Sassari. A partire dalla solenne bocciatura dell’emendamento di Forza Italia che prevedeva 1,5milioni di euro per la Rete Metropolitana di Sassari che ancora attende che Pigliaru mantenga gli impegni
29/3/2017
La decisione della Giunta nasce dall’esigenza di far fronte alle carenze d’organico: nel biennio 2017-2018 andranno in pensione 27 dirigenti nella sola amministrazione centrale
27/3/2017
«Oggi a Roma incontro proficuo. Prima di Pasqua, a Palazzo Chigi per gli accantonamenti», dichiara il vicepresidente della Regione autonoma della Sardegna
© 2000-2017 Mediatica sas