Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroPoliticaOpere › Erriu sblocca Fertilia: 2 milioni. Casa del fascio, Cinema e Torre
S.O. 30 settembre 2014
Primi risultati tangibili per il territorio di Alghero. Via libera dalla giunta regionale alla delibera proposta dall´assessore Cristiano Erriu su Fertilia. Passano al Comune l´ex Cinema, l´ex Casa del fascio e la ex Torre littoria
Erriu sblocca Fertilia: 2 milioni
Casa del fascio, Cinema e Torre


ALGHERO - Passo in avanti decisivo dopo anni di colpevole dimenticanza da parte della regione per il progetto pilota sul riutilizzo turistico di Fertilia. Come annunciato qualche settimana fa dallo stesso sindaco di Alghero in occasione di uno specifico incontro a Cagliari [LEGGI], nella seduta odierna della Giunta regionale, su proposta dall'assessore dell'Urbanistica e degli Enti locali Cristiano Erriu, è stata approvata la delibera che rimette in moto definitivamsnte l'iter iniziato con l'allora presidente Soru.

Nello specifico si tratta di un investimento di 2 milioni di euro su Fertilia. La Regione trasferisce al Comune di Alghero, al prezzo simbolico di un euro, una serie di immobili in stato fatiscente della città di fondazione giuliana.

Si tratta dell'ex Cinema, l'ex Casa del fascio e la ex Torre littoria. L'attuazione del piano si articola in tre fasi: la prima e la seconda comprendono immobili da destinare a strutture pubbliche, mentre la terza comprende sia immobili per attività commerciali che a residenze. Si tratta indubbiamente di un risultato positivo per la Riviera del Corallo e il futuro sviluppo economico e turistico del territorio, sottolineati dallo stesso sindaco Mario Bruno [LEGGI].
Commenti
22/9/2016
L´accordo, che mette sul piatto risorse del Por Fesr pari complessivamente a 54 milioni di euro su due misure, prevede un cofinanziamento della Chiesa sarda su tre grandi progetti. Lavori bonifica per cattedrale Bosa,a Cuglieri Centro formazione
22/9/2016
Si sono conclusi i lavori di collegamento del primo tratto del nuovo acquedotto di Oristano. Un intervento importante, che consente di mandare in pensione quasi un chilometro e mezzo di vecchie condotte in cemento amianto proprio nel tratto in cui si verificavano continue rotture, tanto da richiedere innumerevoli interventi di riparazione
© 2000-2016 Mediatica sas